Risparmio o qualità? Ecco cosa preferiscono gli italiani

Brand che offrano più concretezza e meno promesse ed emotività: ecco cosa preferiscono gli italiani quando si tratta di scegliere i migliori prodotti. Cresce l’attenzione dei consumatori verso la qualità dei prodotti, malgrado la crisi economica e il minor potere d’acquisto. Di seguito, i risultati di un’indagine che ha intervistato 5.800 italiani sulla qualità e i prodotti di marca.

qualità o risparmio cosa scelgono gli italiani
Malgrado l'attenzione ai prezzi gli italiani preferiscono la qualità

Il brand nasce per ‘vendere’ non solo un prodotto ma un rapporto, una relazione di fiducia in cui l’attenzione del cliente e la sua preferenza potenziale per la marca sono ricambiati da un impegno del produttore a mantenere le promesse insite nella marca”.

Nonostante l’attenzione ai prezzi, i consumatori scelgono la qualità delle grande marche e solo secondariamente il risparmio. Queste sono alcune delle principali conclusioni che emergono dall’indagine “Il valore della qualità – Prodotti di Marca: le aspettative dei consumatori” condotta da AddedValue per il settimanale Rcs Oggi e Centromarca, i cui risultati sono stati pubblicati sul portale Oggi.it.

Lo studio prende in esame i dati provenienti di oltre 5.800 questionari, compilati dagli utenti che hanno partecipato al concorso promosso dal settimanale OGGI in collaborazione con Centromarca, intitolato “OGGI vinci la qualità delle grandi marche”. L’operazione a premi ha registrato 17 mila utenti e oltre 125 mila partecipazioni, e sono state premiate 50 famiglie con confezioni regalo contenenti oltre 800 prodotti dei brand coinvolti.

I questionari, incentrati sugli ambiti Food, Cura della Persona, Cura della Casa ed Elettrodomestici, puntavano sulle aspettative dell’intervistato nei confronti della marca per il futuro, concentrandosi poi su 6 parametri: caratteristiche di prodotto, iconografia, valori, vibe, reputazione e tratti di personalità.
Risparmia 160 euro sulla luce qui

Fondamentale la qualità e il Made in Italy: grande attenzione anche alla sostenibilità

Hanno compilato il questionario soprattutto donne (69%) che vivono in famiglia (40%). Dai risultati emerge, in linea con la precedente edizione dello studio, che i rispondenti hanno un atteggiamento più razionale che emotivo verso gli acquisti dei prodotti di marca: il 60% ha dichiarato di essere attento al rapporto qualità-prezzo, di confrontare diverse alternative, di concretare l’acquisto solo dopo essersi ben informato, e di essere disposto a pagare un prezzo più alto per un prodotto soddisfacente.

Nel dettaglio, nell’ambito del Food, è risultato fondamentale che la marca assicuri qualità e sicurezza globale, tanto nelle materie prime che nei prodotti finiti. I rispondenti preferiscono i prodotti Made in Italy, che valorizzino la sua esperienza e che siano fedeli alla sua tradizione.

Per quanto riguarda la cura della Persona e la cura della Casa, dall’indagine emerge una grande attenzione alle tematiche ambientali, preferendo le materie riciclabili, i prodotti che puntano alla sostenibilità e che assicurino un basso impatto ambientale, nonché garantiscano elevati standard di qualità.

In merito agli Elettrodomestici, i rispondenti ritengono necessario lo sviluppo di nuove tecnologie innovative e la relativa formazione e valorizzazione dei giovani. Si fa mota attenzione anche all’assistenza al cliente, la trasparenza della comunicazione e la credibilità della pubblicità, che deve essere informativa.
Con queste offerte 200 euro di risparmio sul gas

Dall’indagine, in conclusione, emerge un’elevata aspettativa dei consumatori verso le marche, che devono lavorare per costruire una relazione onesta con l’utente, basata sulla fiducia e sull’attenzione alle sue esigenze.

Infine, ricordiamo al lettore che non vuole rinunciare alla qualità dei prodotti che acquista, che è possibile risparmiare su altri ambiti, ad esempio tagliando le bollette delle utenze domestiche cambiando fornitore. In effetti, con molte delle attuali offerte gas, energia elettrica, ADSL, telefonia, etc, è possibile risparmiare cifre significative.

Ad esempio, una famiglia di 5 persone con una buona offerta luce può risparmiare 160 euro all’anno cambiando fornitore, e addirittura fino a 200 euro con le tariffe gas del mercato libero. Se attualmente si paga il canone Telecom (18,54 euro/mese), si può evitare questa spesa con una tariffa ADSL e telefono, così come azzerare le spese per il conto corrente con un nuovo conto online.

Per maggiori informazioni, rimandiamo ai nostri comparatori gratuiti ed indipendenti.

Offerte ADSL e Telefono senza canone Telecom

Commenti Facebook: