Risparmio energetico: possibile proroga bonus fiscale a dicembre

Il ministro dello Sviluppo Flavio Zanonato ha affermato ieri che il governo starebbe valutando la proroga alla fine dell’anno delle detrazioni fiscali al 55% per il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici, almeno per chi non gode già di agevolazioni fiscali di questo tipo. La detrazione del 55% riguarda gli interventi di riqualificazione edilizia e porta ad un risparmio significativo di energia elettrica. Scopri come funziona il bonus fiscale per il risparmio energetico.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

detrazione del 55%

In un’intervista al Sole24Ore, il ministro dello Sviluppo Flavio Zanonato ha detto ieri che il governo valuta la possibilità di prorogare il bonus fiscale del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica a dicembre, confermando un orientamento già delineato in questi giorni dal ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi.

Nello specifico, alla domanda se la detrazione del 55% per l’efficienza energetica, in scadenza a giugno, sarà prorogata, il ministro ha risposto: “Penso proprio di sì. Stiamo valutando di limitarlo a chi non gode già di altri benefici fiscali, in particolare legati al cosiddetto Conto termico, in modo tale da usare in modo più razionale queste risorse“.

Stiamo pensando di prorogarlo – continua Zanonato- fino alla fine dell’anno, salvaguardando così la filiera, per poi valutare in seconda battuta un prolungamento il prossimo anno attraverso una migliore definizione dei tetti oggi in vigore“.

Come funziona la detrazione del 55%?

L’incentivo va applicato sulle spese sostenute per la riqualificazione edilizia (esclusi i nuovi immobili), e va ripartito in rate annuali di pari importo, con un massimo di detrazione che varia in funzione degli interventi previsti.

Nello specifico, stando a quanto informa l’Agenzia delle Entrate, queste detrazioni Irpef e Ires riguardano le spese sostenute per:

  • la diminuzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • il miglioramento termico dell’immobile (finestre, comprensive di infissi, coibentazioni, pavimenti);
  • l’installazione di pannelli fotovoltaici e la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Nella pratica la detrazione del 55% va effettuata sul modello 730/2013, specificamente quadro E – righi da E61 a E63.

Per maggiori informazioni, leggi il nostro articolo Agevolazioni fiscali per il risparmio energetico, come funziona la detrazione del 55%?

AGGIORNAMENTO AL 23 MAGGIO

Il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, nel suo intervento all’assemblea di Confindustria oggi, ha confermato la proroga del bonus fiscale del 55% fino a dicembre.

In particolare, Zanonato ha dichiarato: “Con il ministro dell’Economia ho concordato la conferma, almeno per tutto il 2013, della detrazione fiscale del 55% per gli interventi di efficienza energetica negli edifici che scadrà il prossimo 30 giugno“.

Commenti Facebook: