Risparmio energetico: italiani preoccupati per la classe energetica degli edifici

Gli italiani si interessano per conoscere la classe energetica degli edifici in cui abitano. In particolare, il 25,4% ha cercato di informarsi riguardo la classe energetica della propria casa e, inoltre, un 30,9% ha eseguito degli interventi di riqualificazione energetica della propria abitazione.

È quanto emerge da uno studio sui comportamenti eco-sostenibili di 600 italiani, in particolare in materia energetica, condotto da Fondazione Impresa.

Nello specifico, gli interventi di riqualificazione effettuati riguardavano il rimpiazzo degli infissi (39,8%), l’isolamento dell’edificio (31,0%), la sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento (21,7%) e, in minor misura, l’installazione di pannelli solari termici (6,6%).

Per quel che concerne il futuro, un 21,8% degli intervistati che ancora non hanno eseguito alcun intervento di riqualificazione energetica, pensa di farlo entro i prossimi 24 mesi.

In questa maniera, è evidente che gli italiani sono sensibili al risparmio energetico, probabilmente perché hanno capito che una maggiore attenzione al consumo energetico va di pari passo con il risparmio economico. Sopratutto in questi tempi di crisi economica ed energetica, in cui i consumatori si trovano davanti ad aggravi nelle bollette dell’energia elettrica e del gas altroché notevoli.

Gli specialisti di Fondazione Impresa però, affermano che resta da capire come e in che misura i politici e gli attori pensino di trasformare una simile preoccupazione in una vera e propria occasione d’affari.

In questo senso, sembrano tre le vie da percorre: comunicare e informare i cittadini, formare gli operatori e i professionisti specializzati, e stipulare normative trasparenti e sicure che incrementino la fiducia degli investitori e degli operatori economici.

Commenti Facebook: