Risparmio energetico, il Roof-Pond o tetto d’acqua

Vi presentiamo il Roof-Pond o tetto d’acqua, un innovativo impianto utile per risparmiare energia. Si tratta di un sistema solare passivo a guadagno indiretto, che sfrutta la capacità dell’acqua per assorbire e rilasciare calore.

Scopri l’offerta Energia Elettrica

In particolare, il sistema del Roof-Pond è caratterizzato dalla presenza di un cuscino d’acqua che riveste il solaio di copertura parzialmente o del tutto.

Questo impianto assicura il risparmio di energia elettrica attraverso un funzionamento che è diverso per la stagione estiva e invernale, e anche per il giorno e la notte.

Funzionamento in estate

Durante il periodo estivo, il cuscino d’acqua è coperto durante il giorno da pannelli isolanti che evitano l’effetto della radiazione solare all’interno. Durante la notte, invece,  questi pannelli vanno rimossi per raffreddare l’acqua, rendendola pronta ad assorbire il calore durante il giorno successivo.

Funzionamento in inverno

Durante il periodo freddo, il Roof-Pond funziona esattamente all’inversa rispetto l’estate: infatti, durante il giorno il cuscino d’acqua è sempre scoperto, assorbendo il calore del sole. Invece di notte i pannelli isolanti trattengono il calore accumulato dall’acqua durante il giorno, lo trasmettono all’interno tramite l’ultimo solaio, e ne impediscono il suo rilascio all’esterno.

Questo sistema di tetto d’acqua è molto conveniente nelle zone di clima secco, e dove le temperature medie richiedono sia un raffreddamento estivo, sia un riscaldamento invernale.

I vantaggi in termini di risparmio energetico sono notevoli, anche se il Roof-Pond presenta anche alcuni difetti che è importante considerare prima della sua installazione.

Innanzitutto, i benefici del tetto d’acqua in termini di risparmio saranno apprezzabili unicamente negli edifici monopiano; naturalmente nei palazzi con più di un piano i vantaggi si hanno soltanto all’ultimo piano.

Inoltre, il Roof-Pond non è adatto a zone in cui nevica frequentemente, né a latitudini elevate per via della bassa angolazione dei raggi solari invernali.

Infine, c’è qualche problema anche dal punto di vista strutturale; in particolare, per sopportare un carico così sull’ultimo calpestio, è prevista la realizzazione di un solaio con dei requisiti statici particolari, e di conseguenza di maggior costo rispetto ad un solaio ordinario.

Se cerchi di abbassare i costi in materia di elettricità, sul nostro portale puoi confrontare gratuitamente le tariffe energia elettrica per trovare quella più conveniente per te.

 

Commenti Facebook: