Risparmiare sui conti correnti cambiando banca

Si può risparmiare sui conti correnti semplicemente scegliendo di cambiare banca. Anche se i clienti di solito si scoraggiano al solo pensare a mobilizzare i proprio conto corrente, visto tutte le sue procedure burocratiche spesso create appositamente dalle banche, ne potrebbero ricavare molti vantaggi.

Confronta conti correnti

Questa è la principale conclusione di un’ampia indagine condotta da Altroconsumo, che ha analizzando i foglietti informativi di 23 banche attive nel nostro Paese: anche se a volte può esserci una lunga attesa, oppure si debbano affrontare spese supplementari, cambiare banca conviene e consente di risparmiare molti soldi.

Risparmiare 1.000 euro annui solo cambiando conto corrente

La mobilità dei conti correnti aumenta la concorrenzialità tra gli istituti di credito, e questo comporta un dinamismo che è molto benefico sul mercato bancario italiano.

Ma soprattutto, cambiare conto corrente porta dei vantaggi interessanti sul portafoglio dei risparmiatori. Secondo i risultati pubblicati dall’associazione per la difesa dei consumatori, infatti, trasferire il proprio conto ad un’altra banca può consentire un risparmio che va dai 330 ai 1.000 euro all’anno.

Troppa burocrazia scoraggia

Tuttavia, secondo i dati da Altroconsumo, la maggior parte dei correntisti italiani non ha mai lasciato la propria banca, pur essendoci dei vantaggi evidenti che potrebbero derivare dal cambiare conto corrente. Perché? La maggior parte dei risparmiatori (55% degli intervistati) affermano che vi sono troppi ostacoli burocratici imposti dalla banca che scoraggiano nel prendere un simile passo.

Il principale problema secondo l’indagine, risulta dal periodo d’attesa che occorre per spostare il proprio conto corrente.

In media, si deve aspettare un mese (fino a 4 mesi), e durante questo periodo il correntista deve sostenere le spese di gestione di due conti correnti. In questo periodo particolare di crisi economica, è naturale che nessun risparmiatore ha intenzioni di affrontare doppie spese, e perciò si lasciano sopraffare e non cambiano banca.

Se invece sei disposto ad pagare un po’ di più per risparmiare nel lungo periodo, ti consigliamo di utilizzare il nostro servizio gratuito di confronto conti correnti per trovare l’opzione più adatta alle tue esigenze.

Commenti Facebook: