Riscaldamento: quando si accende?

Quando si accende il riscaldamento centralizzato nei condomini? Ecco tutte le informazioni sull’accensione degli impianti, in vista del periodo invernale.

I mesi più freddi dell’anno sono ormai vicini e ci si domanda quando i termosifoni si accenderanno. SosTariffe vi spiega le disposizioni relative all’orario di accensione del riscaldamento in Italia, i costi di gasolio, le tariffe gas e le informazioni sul metano, sempre più utilizzato negli impianti termici delle case e dei condomini della penisola.

Come sapere in che periodo si accende il riscaldamento?

Per sapere in quale periodo è possibile accendere gli impianti termici, bisogna conoscere la propria zona climatica di appartenenza.Il territorio nazionale è diviso in sei zone climatiche (A, B, C, D, E, F): per sapere in quale periodo sarà possibile accendere gli impianti termici bisognerà conoscere la propria zona climatica di appartenenza.

zone-climatiche-italia

Ecco la tabella che spiega, a seconda della zona climatica, in che periodo viene acceso il riscaldamento e per quante ore al giorno rimane attivo. Qualora si riscontri una differenza con il proprio comune di residenza, la causa potrebbe risiedere in un provvedimento specifico del Sindaco che può decidere in materia di riscaldamento.

Zona Climatica Periodo di accensione Orario consentito
A 1° dicembre – 15 marzo 6 ore giornaliere
B 1° dicembre – 31 marzo 8 ore giornaliere
C 15 novembre – 31 marzo 10 ore giornaliere
D 1° novembre – 15 aprile 12 ore giornaliere
E 15 ottobre – 15 aprile 14 ore giornaliere
F nessuna limitazione nessuna limitazione

Ecco le informazioni sui comuni che prevedono per legge una riduzione del costo nell’acquisto di gasolio e GPL

TIPOLOGIE DI COMUNI/FRAZIONI BENEFICI CONCESSI DALLA LEGGE
Comuni (o nelle frazioni) ricadenti nella zona climatica F Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL
Comuni (o nelle frazioni) facenti parte di province nelle quali oltre il 70% dei comuni ricade nella zona climatica F Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL
Comuni della regione Sardegna e delle isole minori Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL o gas di petrolio liquefatti contenuti in bombole
Comuni (o nelle frazioni) non metanizzati ricadenti nella zona climatica E ed individuati con D.M. 9.3.1999 Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL
Frazioni non metanizzate dei comuni ricadenti nella zona E, non inseriti nel D.M 9.3.1999 Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL
Frazioni parzialmente non metanizzate di Comuni ricadenti nella zona E (2) Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL

Aliquote speciali d’accisa sul gas metano

In riferimento alle aliquote speciali fissate dal D.M. 22 marzo 2006 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 maggio 2006, n. 107), l’Agenzia delle Dogane con nota n. 2334/V del 4/7/’06 ha fatto presente che nelle Province con oltre il 70% dei Comuni ricadenti nella zona climatica F (Aosta, Belluno, Bolzano, Trento e Sondrio) continuano ad applicarsi le particolari aliquote di accisa introdotte dalla legge n. 388/2000 in relazione all’uso riscaldamento individuale a tariffa T2 fino a 250 metri cubi annui e per altri usi civici.

Nelle stesse Province, per gli usi domestici di cottura cibi e produzione di acqua calda di cui alla tariffa T1, si applica invece la relativa aliquota, fissata dal D.M. 22 marzo 2006.

ccende il riscaldamento centralizzato nei condomini? Ecco tutte le informazioni sull’accensione degli impianti, in vista del periodo invernale.

I mesi più freddi dell’anno sono ormai vicini e ci si domanda quando i termosifoni si accenderanno. SosTariffe vi spiega le disposizioni relative all’orario di accensione del riscaldamento in Italia, i costi di gasolio, le tariffe gas e le informazioni sul metano, sempre più utilizzato negli impianti termici delle case e dei condomini della penisola.

Come sapere in che periodo si accende il riscaldamento?

Per sapere in quale periodo è possibile accendere gli impianti termici, bisogna conoscere la propria zona climatica di appartenenza.Il territorio nazionale è diviso in sei zone climatiche (A, B, C, D, E, F): per sapere in quale periodo sarà possibile accendere gli impianti termici bisognerà conoscere la propria zona climatica di appartenenza.

zone-climatiche-italia

Ecco la tabella che spiega, a seconda della zona climatica, in che periodo viene acceso il riscaldamento e per quante ore al giorno rimane attivo. Qualora si riscontri una differenza con il proprio comune di residenza, la causa potrebbe risiedere in un provvedimento specifico del Sindaco che può decidere in materia di riscaldamento.

Zona Climatica Periodo di accensione Orario consentito
A 1° dicembre – 15 marzo 6 ore giornaliere
B 1° dicembre – 31 marzo 8 ore giornaliere
C 15 novembre – 31 marzo 10 ore giornaliere
D 1° novembre – 15 aprile 12 ore giornaliere
E 15 ottobre – 15 aprile 14 ore giornaliere
F nessuna limitazione nessuna limitazione

Ecco le informazioni sui comuni che prevedono per legge una riduzione del costo nell’acquisto di gasolio e GPL

TIPOLOGIE DI COMUNI/FRAZIONI BENEFICI CONCESSI DALLA LEGGE
Comuni (o nelle frazioni) ricadenti nella zona climatica F Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL
Comuni (o nelle frazioni) facenti parte di province nelle quali oltre il 70% dei comuni ricade nella zona climatica F Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL
Comuni della regione Sardegna e delle isole minori Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL o gas di petrolio liquefatti contenuti in bombole
Comuni (o nelle frazioni) non metanizzati ricadenti nella zona climatica E ed individuati con D.M. 9.3.1999 Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL
Frazioni non metanizzate dei comuni ricadenti nella zona E, non inseriti nel D.M 9.3.1999 Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL
Frazioni parzialmente non metanizzate di Comuni ricadenti nella zona E (2) Riduzione del costo nell’acquisto di gasolio o GPL

Aliquote speciali d’accisa sul gas metano

In riferimento alle aliquote speciali fissate dal D.M. 22 marzo 2006 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 maggio 2006, n. 107), l’Agenzia delle Dogane con nota n. 2334/V del 4/7/’06 ha fatto presente che nelle Province con oltre il 70% dei Comuni ricadenti nella zona climatica F (Aosta, Belluno, Bolzano, Trento e Sondrio) continuano ad applicarsi le particolari aliquote di accisa introdotte dalla legge n. 388/2000 in relazione all’uso riscaldamento individuale a tariffa T2 fino a 250 metri cubi annui e per altri usi civici.

Nelle stesse Province, per gli usi domestici di cottura cibi e produzione di acqua calda di cui alla tariffa T1, si applica invece la relativa aliquota, fissata dal D.M. 22 marzo 2006.

Commenti Facebook: