Risarcimento incidente: gli step per fare causa all’assicurazione

Sei rimasto vittima di un sinistro e desideri ottenere il risarcimento incidente? Quando la compagnia assicurativa nonostante la denuncia e i vari solleciti fa scena muta, non rimane che fare causa all’assicurazione: non immediatamente però. Dal 9 febbraio 2015 è scattato l’obbligo di negoziazione assistita, una fase che si frappone tra diffida e giudizio civile. Vediamo di cosa si tratta.

Dal 9 febbraio scatta l'obbligo di negoziazione assistita

Quando si rimane vittime di un sinistro e la compagnia assicurativa non si fa sentire viene naturale pensare di fare causa all’assicurazione. Pare però che da oggi il risarcimento incidente, o quantomeno la causa civile per lo stesso, saranno ritardati dall’inserimento di una fase ” negoziale “ denominata appunto negoziazione assistita.

La negoziazione assistita è obbligatoria a partire da 9 febbraio 2015 e comporterà al fine di ottenere il risarcimenti incidente, e prima di fare causa all’assicurazione, l’esperimento di una conciliazione con le assicurazioni. Il tentativo di accordo tra le parti verrà messo in atto dal vostro avvocato e da quello nominato dall’assicurazione auto chiamata a rispondere dell’indennizzo.

Pertanto, trascorsi i 60 giorni dalla lettera di diffida alla compagnia, prima di adire le vie legali dovrete provare a raggiungere un accordo con la compagnia. La negoziazione assistita, che a molti sembra un mix tra mediazione e arbitrato, potrebbe consentire in realtà di ottenere (in caso di conciliazione) un risarcimento più immediato, seppur frutto di un compromesso.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: