Riqualificazione energetica: in Toscana prestiti garantiti e valutazione gratuita

In Toscana, diversi ordini e collegi professionali hanno firmato un accordo di collaborazione con la Regione, ai fini di informare i cittadini su tutte le alternative in materia di risparmio energetico, detrazioni fiscali e interventi di ristrutturazione e riqualificazione immobiliare. E’ stato istituito, inoltre, un fondo per la garanzia dei prestiti, grazie al quale si potranno ottenere finanziamenti garantiti dalla Regione Toscana.

riqualificazione energetica, in Toscana prestiti garantiti e primo sopralluogo gratis
In Toscana il primo sopralluogo è gratis e la Regione fa da garante per chi vuole un prestito

La Regione Toscana vuole che tutti i cittadini conoscano e abbiano accesso alle diverse soluzioni in materia di risparmio di energia elettrica. Così, ha avviato una forte campagna informativa sulla agevolazioni fiscali – detrazione 65% (Ecobonus) e 55% – destinate a chi effettuerà, o abbia eseguito recentemente, interventi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica degli immobili.

Gli interessati ad effettuare interventi per l’efficienza energetica, che però non abbiano i soldi necessari per l’anticipo, la Regione sarà il garante per ottenere un prestito in banca.

Vittorio Bugli, assessore alla presidenza, ha osservato che molti cittadini “purtroppo non sono a conoscenza degli incentivi. Altri non si sono mai soffermati per capire davvero di quanto i consumi potrebbero abbattersi con qualche intervento sui muri o le finestre di casa. Grazie ad un accordo con gli ordini professionali la Regione offrirà la possibilità a tutti i cittadini di prenotare una visita gratuita e valutare con un professionista le possibilità di risparmio energetico nella propria abitazione”.

Fondo per la garanzia dei prestiti della Regione Toscana

Fino al 65% della spesa per interventi di riqualificazione energetica può essere abbattuta grazie agli incentivi fiscali. Tuttavia, il resto del denaro va anticipato, ed è questo il principale ostacolo per molte famiglie.

Proprio per questo motivo, la Regione Toscana garantirà per tutti i cittadini che chiederanno un prestito in banca per effettuare interventi per il risparmio energetico.

Abbiamo istituito un fondo – spiega Bugli – destinato a garantire i prestiti per chi ha deciso di rendere energeticamente più efficiente la casa dove vive, l’azienda, l’ufficio o il laboratorio ma non ha sufficiente liquidità”.

Potranno fare richiesta della garanzia della Regione tanto le persone fisiche come le giuridiche e i condomini, e non sono previsti limiti di reddito.

La Cassa Depositi e prestiti sta mettendo a disposizione delle banche italiane un ‘pacchetto casa’ di qualche miliardo a tasso agevolato per la riqualificazione energetica degli edifici, risorse che le banche utilizzeranno come plafond per prestiti alle famiglie a condizioni molto favorevoli”, ricorda l’assessore (vedi il nostro articolo sul Plafond Casa per maggiori informazione).

Per quanto riguarda la tempistica, è prevista la costituzione del fondo entro i primi giorni di aprile, dopodiché verrà pubblicato il bando (massimo entro maggio) e ci sarà qualche mese di tempo per presentare le domande di garanzie della Regione. Inizialmente, sono stati stanziati 3 milioni di euro, ma potrebbero essere di più in futuro. “Spesa – sottolinea Bugli – che aiuterà a far ripartire anche il settore edile, tra i più colpiti dalla crisi”.

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Gratis il primo sopralluogo

Grazie all’accordo tra ordini e collegi professionali con la Regione, è prevista una prima visita gratuita di un professionista qualificato per la valutazione degli interventi da realizzare. Questo servizio riguarda unicamente gli immobili residenziali, inclusi i condomini, ma non le aziende.

La Regione Toscana consiglia di telefonare subito e prenotare al più presto un sopralluogo. Così, si potrà valutare con tempo se si avrà bisogno o meno di un prestito, per poi fare domanda per la garanzia regionale. Per maggiori informazioni, si può chiamare il numero verde 800.860.070, oppure visitare il sito della Regione Toscana.

Infine, consigliamo ai lettori interessati in richiedere un prestito, di consultare gratuitamente il nostro nuovo comparatore di prestiti online, che consente di individuare il finanziamento che meglio risponde alle proprie esigenze.

Confronta Prestiti

Commenti Facebook: