Ripresi i colloqui tra 3 e Wind per possibile fusione

Secondo quanto rivelano indiscrezioni di stampa, Hutchison Whampoa (3) e Vimpelcom (Wind) avrebbero ripreso le trattative per poter valutare congiuntamente l’ipotesi di una fusione tra le due strutture: si tratterebbe dunque di un riavvicinamento successivo alle precedenti fasi dell’interessamento intersocietario.

Secondo la stampa internazionale, vi sarebbe un nuovo avvicinamento tra Wind e H3G
Secondo la stampa internazionale, vi sarebbe un nuovo avvicinamento tra Wind e H3G

Fonti vicine alla trattativa hanno inoltre specificato che Vimpelcom avrebbe affidato alla banca d’affari statunitense Morgan Stanley l’incarico di advisor per la fusione, mentre a seguire Hutchison Whampoa sarà Goldman Sachs. Come era ampiamente lecito attendersi, i portavoce delle due compagnie non hanno confermato l’indiscrezione, che rimane pertanto tale fino al momento in cui non vi saranno dei riscontri formali da parte dei diretti interessati.

Scopri le Tariffe 3

Sempre secondo le stesse fonti, a poter spingere favorevolmente verso il riavvicinamento dei due operatori sarebbero state alcune novità recenti come il via libera per l’acquisto dell’irlandese O2 da Telefonica per 1 miliardo di dollari (per quanto concerne Hutchison, proprietario di H3G) , e il rifinanziamento parziale del debito di Wind.

Proprio quest’ultimo punto, aggiungeva Reuters in un recente approfondimento, potrebbe essere la molla decisiva per far scattare la formalizzazione dell’operazione: l’esposizione passiva di Wind, per 9,5 miliardi di euro, aveva infatti rappresentato un decisivo ostacolo a suo tempo, e il relativo rifinanziamento (che prevede un cambio di controllo) potrebbe quindi aprire nuovi scenari.

Commenti Facebook: