Rimodulazioni mobile e fisso in arrivo per clienti Vodafone e Wind

Dopo il ritorno della fatturazione mensile, accompagnato in molti casi da un incremento del canone, i prossimi mesi saranno caratterizzati da diverse rimodulazioni per mobile e fisso. Ad essere colpiti dai nuovi rincari saranno diversi clienti Vodafone e Wind. Ecco tutti i dettagli sulle nuove rimodulazioni annunciate in questi giorni. 

Le rimodulazioni partiranno dal prossimo mese di settembre

Il settore della telefonia mobile e fissa si prepara a registrare una nuova ondata di rimodulazioni che partirà a settembre, per i clienti Vodafone con SIM ricaricabile, e continuerà tra ottobre e novembre coinvolgendo i clienti Vodafone di rete fissa e con SIM dati in abbonamento ed i clienti Wind di rete fissa. 

Ricordiamo che la rimodulazione comporterà la possibilità di recedere gratuitamente dal contratto e passare ad altro operatore. E’ possibile scoprire le migliori tariffe per la rete fissa e per lo smartphone tramite il comparatore di SosTariffe.it per offerte telefonia mobile ed offerte ADSL e fibra.Scopri le migliori offerte ADSL e fibra

Rimodulazioni Vodafone: sino a 4 Euro al mese in più

A partire dal prossimo 3 settembre alcuni clienti Vodafone con SIM ricaricabile registreranno un rincaro della propria offerta di 1,99 Euro al mese. Tale rincaro sarà però accompagnato, già a partire dal prossimo 3 agosto, ad un arricchimento della propria offerta con l’attivazione delle chiamate illimitate verso tutti in Italia ed in roaming in Europa.

Tutti i clienti Vodafone interessati da questo provvedimento riceveranno un SMS informativo nel corso dei prossimi giorni. Segnaliamo che è possibile contattare il numero 42590, utilizzando la propria SIM Vodafone, per scoprire in anticipo l’eventuale rimodulazione della propria offerta a partire dal prossimo mese di settembre.

A partire dal prossimo 13 ottobre, invece, i clienti Vodafone con SIM dati in abbonamento registreranno un incremento del canone di 4 Euro al mese. Questo rincaro sarà accompagnato da un notevole incremento del bundle dati. Per i clienti interessati dalla rimodulazione, infatti, è previsto un bonus di 40 GB al mese. A completare l’ondata di rimodulazioni ci sarà il rincaro di 2,5 Euro al mese per i clienti di rete fissa che avverrà con la prima fattura successiva al 10 novembre. In questo caso, la rimodulazione dell’offerta non si accompagnerà ad alcun bonus aggiuntivo.

Per tutte le categorie di clienti vi è la possibilità recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza penali né costi di disattivazione fino al giorno prima della variazione contrattuale specificando come causale del recesso “modifica delle condizioni contrattuali

Rimodulazioni Wind: 2,5 Euro al mese in più per i clienti di rete fissa 

Anche Wind si prepara a rimodulare alcuni dei suoi clienti di rete fissa. In questo caso, la rimodulazione comporterà un rincaro di 2,5 Euro al mese ed è programmata per la prima fattura utile successiva al 5 ottobre 2018. Al momento non c’è un elenco completo delle tariffe che saranno rimodulate.

In ogni caso, l’operatore provvederà ad informare i suoi clienti con un’apposita comunicazione in una delle prossime bollette. Il consiglio, quindi, è di tenere d’occhio le bollette in arrivo al fine di scoprire se il proprio abbonamento Wind per la rete fissa verrà o meno rimodulato.

Le prime indiscrezioni sulla questione mettono in evidenza come la rimodulazione potrebbe riguardare i clienti ADSL e fibra di Wind entro il mese di settembre dello scorso anno, prima del cambio di denominazione da Infostrada a Wind Home (divenuto successivamente Wind Fibra). Ulteriori dettagli sulle rimodulazioni Wind arriveranno, di certo, nel corso dei prossimi giorni.

Commenti Facebook: