Rimborso canone RAI non dovuto: modulo e richiesta

In questo periodo migliaia di famiglie in Italia stanno ricevendo, con la bolletta della luce, il primo pagamento del Canone Rai dell’anno, che corrisponde a tutte le mensilità fra gennaio e luglio 2016. Come era previsto però, data la complessità dell’operazione, ci sono parecchie situazioni di Canone RAI non dovuto, famiglie che hanno ricevuto due volte il canone e così via. Ecco tutto ciò che c’è da sapere sul rimborso Canone RAI non dovuto: modulo e richiesta.

rimborso canone RAI non dovuto
rimborso canone RAI non dovuto: come fare

Dopo tante polemiche è arrivato il primo pagamento del Canone RAI in bolletta, e come si temeva ci sono diverse situazioni anomale e famiglie che devono richiedere il rimborso canone RAI non dovuto. C’erano alcuni errori da evitare per il pagamento del canone televisivo che abbiamo cercato di elencare chiaramente, tuttavia in molti casi le irregolarità riguardano un inadeguato scambio di informazioni fra il gestore energetico e l’Agenzia delle Entrate.

Per chiarimenti o situazioni particolari si può ancora chiamare il numero verde Rai 800.93.83.62, ma a chi deve chiedere il rimborso Canone RAI non dovuto ricordiamo che a partire dal 15 settembre potrà farne richiesta all’Agenzia delle Entrate tramite l’apposito Modulo Rimborso Canone RAI non dovuto. Consigliamo vivamente di leggere anche le Istruzioni Rimborso Canone RAI non dovuto.
Confronta Tariffe TV

Canone RAI non dovuto: come chiedere il rimborso

Se il canone televisivo è stato pagato ma non è dovuto, il titolare del contratto elettrico, oppure i suoi eredi o intermediari abilitati, potrà chiederne il rimborso online o per posta, compilando l’apposito modello sopramenzionato.

Questo modello – si legge nella nota delle Entrate – deve essere utilizzato esclusivamente nel caso in cui il canone sia stato pagato indebitamente a seguito di addebito nella fattura per la fornitura di energia elettrica“.

Da giovedì 15 sarà presente sul sito web dell’Agenzia delle entrate un’apposita applicazione per inviare il modulo online. Volendo spedirla via posta, il modulo dovrà essere inviato tramite raccomandata all’ufficio di Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Come specificato nelle istruzioni rimborso canone RAI non dovuto che abbiamo fornito sopra, nell’istanza di rimborso bisogna anche specificare il motivo della richiesta. Alcune delle cause che danno diritto al rimborso canone RAI non dovuto sono:

  • il richiedente o un altro componente della sua famiglia anagrafica è in possesso dei requisiti di esenzione relativi ai cittadini che hanno compiuto il 75° anno di età con reddito complessivo familiare non superiore a 6.713,98 euro ed è stata presentata l’apposita dichiarazione sostitutiva
  • il richiedente o un altro componente della sua famiglia anagrafica è esente per effetto di convenzioni internazionali (ad esempio, diplomatici e militari stranieri) ed è stata presentata l’apposita dichiarazione sostitutiva.
  • il richiedente ha pagato il canone mediante addebito sulle bollette luce, e lui stesso o un altro componente della sua famiglia anagrafica ha pagato anche con altre modalità, ad esempio mediante addebito sulla pensione;
  • il richiedente ha pagato il canone mediante addebito sulle bollette luce e lo stesso è stato pagato anche mediante addebito sulle bollette relative a un’utenza elettrica intestata a un altro componente della stessa famiglia anagrafica;
  • il richiedente ha presentato la dichiarazione sostitutiva di non detenzione di apparecchi televisivi.

Oltre a queste situazioni più frequenti, sul modello è possibile anche indicare una motivazione diversa nell’apposito riquadro. I rimborsi verranno effettuati dai fornitori luce mediante accredito sulla prima bolletta utile oppure, se questo rimborso non dovesse andare a buon fine, verrà pagato direttamente dall’Agenzia delle Entrate.

Per maggiori informazioni sulla nuova modalità di pagamento del canone televisivo consigliamo di leggere la nostra apposita guida Canone RAI in bolletta.
Offerte pay tv a confronto

Commenti Facebook: