Riforma dell’assicurazione 2014: al vaglio gli emendamenti per diminuire il divario Nord-Sud

Il costo della polizza auto in Italia varia enormemente a seconda della località geografica in cui viene stipulata. Un automobilista del Sud Italia, infatti, è mediamente costretto a pagare un importo nettamente superiore ad un automobilista del Nord. Con la riforma dell’assicurazione 2014 è al vaglio la possibilità di diminuire il divario, premiando gli automobilisti più virtuosi. Vediamo come.

Nuove norme europee per la tutela dei mutuatari
Nuove norme europee per la tutela dei mutuatari

Il divario Nord-Sud

La differenza dei premi assicurativi tra Nord Italia e Sud Italia è enorme: si stima infatti che un automobilista del Sud sia costretto a pagare all’anno fino a 700 euro in più rispetto ad un automobilista del Nord per l’assicurazione auto.

La zona più colpita dai rincari è la Campania, ed in particolar modo le zone della provincia di Napoli.

Le ragioni di queste differenze di prezzo vanno ricercate nell’alto tasso di sinistri e di tentativi di truffa a danno delle compagnie assicuratrici, situazioni che tuttavia gravano in maniera ingiusta anche sugli automobilisti più onesti.

Il Piano Destinazione Italia

Il Piano Destinazione Italia prevede, tra le tante cose, anche una riforma dell’assicurazione per l’anno 2014.

Tra le novità più interessanti vi sono l’introduzione dei controlli elettronici ai veicoli non assicurati, l’introduzione della scatola nera e la possibilità per gli automobilisti di ottenere sconti rivolgendosi ai carrozzieri convenzionati con le compagnie assicuratrici.

Novità che stanno riformando il mondo dell’assicurazione, cercando di ristabilire un rapporto equo tra compagnia assicurativa ed assicurato.

Gli emendamenti proposti

Tra i tanti emendamenti proposti, spiccano anche alcune misure per diminuire il divario Nord-Sud.

Tra questi, la possibilità di ottenere forti sconti per gli automobilisti che non hanno provocato sinistri da 5 o più anni, la possibilità di ottenere sconti raddoppiati attraverso l’installazione della scatola nera e la richiesta di maggiore trasparenza da parte delle compagnie assicurative.

In attesa di nuovi sviluppi, intanto, gli automobilisti possono usufruire del nostro comparatore di prezzi rc auto per ricercare la soluzione più conveniente e più adatta alle proprie necessità.

Confronta RC auto

Commenti Facebook: