Rientro a scuola: prezzi salgono 2,4%. Risparmia nelle bollette di casa

Così come costa andare in vacanze, costa anche il rientro a scuola. In effetti, rispetto l’anno scorso, le famiglie dovranno affrontare un rincaro del 2,4% in media per gli articoli scolastici, quali zaini, astucci e libri. Per acquistare un “corredo scolastico” i 488 euro che le famiglie hanno pagato nel 2012 non basteranno: si dovranno sborsare praticamente 500 euro. Risparmia nelle bollette di casa per far fronte ai rincari negli altri settori.

Confronta Tariffe Gas

come risparmiare sulla spesa scolastica

L’Osservatorio nazionale federconsumatori ha analizzato il costo dei materiali scolastici e ha trovato un aumento in media del 2,4%.

Ad esempio, uno studente di prima media spenderà per i libri di testo e per due dizionari 475,78 euro (il 5% in più rispetto il 2012). A questi vanno aggiunti 499,50 euro per il corredo scolastico ed i ricambi durante l’intero anno, per un totale di 975,28 euro.

Un ragazzo di primo liceo invece spenderà per i libri di testo più quattro dizionari 787,05 euro (il 6% in più rispetto il 2012), che sommando i 499,50 euro del corredo scolastico e ricambi, risalgono a 1.286,55 euro.

Per questo il Ministero e gli Enti Locali dovrebbero potenziare le agevolazioni per l’acquisto dei libri destinate alle famiglie meno abbienti. Il Ministero, inoltre, dovrebbe avviare controlli più severi sullo sforamento dei tetti di spesa che, soprattutto nei licei, vengono puntualmente superati. A tale proposito invitiamo le famiglie a segnalarci, come ogni anno, tali situazioni” spiega l‘Onf.

Federconsumatori dà anche alcuni consigli per risparmiare nel rientro a scuola:

  • approfittare delle promozioni e confrontare bene i prezzi dei corredi scolastici nei diversi punti vendita: si può risparmiare il 20-30%;
  • per i libri di testo approfittare delle bacheche che consentono lo scambio di libri usati;
  • ricercare le promozioni delle librerie e degli ipermercati che offrono buoni sconto anche del 20% e un dizionario in omaggio;
  • se possibile prendere libri e dizionari in prestito presso biblioteche, associazioni o conoscenti;
  • ove possibile, acquistare la versione elettronica dei libri di narrativa.

SosTariffe.it invece, ti propone una serie di consigli per risparmiare sulle bollette delle utenze a casa. In effetti, attivando le migliori tariffe luce, gas, ADSL e telefonia puoi risparmiare 1200 euro, quasi l’ammontare che ti serve per il corredo scolastico e i ricambi annui di uno dei tuoi figli.

Leggi il nostro articolo Risparmiare 1200 euro? Ecco come farlo tagliando le bollette.

Come risparmiare tagliando le spese di casa

In più, SosTariffe.it mette a disposizione degli italiani una serie di comparatori gratuiti ed indipendenti di tariffe energia elettrica, gas, ADSL, telefonia mobile, o conto corrente.

Tariffe Energia Elettrica e/o Gas

Nel settore dell’energia elettrica e/o gas, attivando una tariffa del Mercato Libero si può risparmiare fino al 10% della spesa annua. Si tratta di un risparmio che può oltrepassare in alcuni casi i 200 euro all’anno per il gas, e i 100 euro all’anno per la luce, rispetto la tariffa a Maggior Tutela.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Telefonia Mobile

Nell’ambito della telefonia mobile, SosTariffe.it ha dimostrato che la portabilità del numero ad altro operatore consente di approfittare delle offerte riservate ai nuovi clienti, con un risparmio che può superare il 30% mensile.

Confronta Tariffe Cellulari

Tariffe ADSL

Per quanto riguarda l’ADSL, SosTariffe.it ha pubblicato un osservatorio nel quale è stato dimostrato che cambiando operatore ADSL la spesa annua può ridursi perfino di 400 euro all’anno, approfittando le offerte per i nuovi clienti. Leggi l’osservatorio per saperne di più.

Confronta Tariffe ADSL

Conti correnti e Conti Deposito

In materia di conti di deposito, SosTariffe.it ha individuato le banche con cui non si paga l’imposta di bollo.

Anche in materia di conti correnti ci sono stati rincari, sempre tramite l’aumento dell’imposta di bollo. Sul nostro portale potete individuare molto facilmente i conti correnti a zero spese e senza bollo, utilizzando i filtri disponibili a sinistra nella pagina del comparatore.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: