Rendimento conto deposito: conviene di più Creval o Rendimax?

Quando si tratta di investire con i conti deposito, è ideale confrontare una gran quantità di offerte possibile prima di sceglierne una. Per effettuare una buona analisi, occorre considerare non solo il rendimento ma anche altre caratteristiche, come le spese associate, eventuale imposte da pagare, etc. Oggi abbiamo fatto un confronto tra il ContoInCreval e il Conto Rendimax vincolato. Secondo i nostri dati, conviene di ContoInCreval. Ecco perché.

conto deposito creval o rendimax? meglio il contoincreval
ContoInCreval offre un guadagno netto superiore rispetto al Conto Rendimax

Il conto deposito è un buon strumento bancario per investire i propri risparmi, dato che offre rendimenti interessanti con pochissime spese. In più, le somme vincolate sono assicurate perché godono della garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che prevede una copertura fino ad un massimo di euro 100.000,00 per ogni depositante.

Sul mercato bancario vi sono numerose proposte di conto deposito, con differenti rendimenti e spese, tra cui le più importanti sono gli eventuali canoni mensile e l’imposta di bollo proporzionale (che quest’anno risale allo 0,20% delle somme vincolate).

Oggi abbiamo messo a confronto due conti deposito molto popolari: ContoInCreval del Gruppo Credito Valtellinese e il Conto Deposito Rendimax di Banca Ifis. Secondo la nostra analisi, conviene di più la proposta del Credito Valtellinese. Vediamo di seguito perché.

Scopri ContoInCreval

Conto Deposito InCreval, il più conveniente

Il primo parametro a cui si deve fare attenzione al momento di scegliere un conto deposito è il suo rendimento, ovvero il tasso d’interesse lordo annuo applicato alla somma che si ha scelto di vincolare.

Attualmente, il ContoInCreval offre un rendimento del 2,75% lordo annuo per i vincoli a 24 mesi, mentre per lo stesso vincolo il rendimento del Conto Rendimax è del 2,50%.

Per quanto riguarda eventuali spese associate all’apertura, tenuta e chiusura del conto, in entrambi i casi non sono previste.

Banca Ifis si fa carico dell’imposta di bollo proporzionale prevista dalla legge per i conti deposito (pari allo 0,20% sulle somme vincolate per il 2014), ma il Creval no.

Tuttavia, il guadagno è superiore con il ContoInCreval. In effetti, vincolando 20.000 euro per 24 mesi, con il ContoInCreval il cliente guadagna un netto di 821,87 euro (interessi attivi – spese), mentre con il Conto Rendimax il guadagno netto risale a 799,94 euro.

Per questo motivo, attualmente il ContoInCreval del Credito Valtellinese è tra i più convenienti del mercato.

Vuoi sapere se questo conto è quello che fa per te? Utilizza il nostro comparatore gratuito ed indipendente per mettere a confronto i migliori conti deposito sul mercato e trovare facilmente quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

Confronto Conti Deposito

Commenti Facebook: