Rca in banca: conviene?

Cominciamo dagli aspetti positivi: comprare una Rca per l’auto in banca può convenire perché gli istituti di credito praticano tariffe competitive. Una politica di prezzi aggressiva. Inoltre, puoi personalizzare la polizza combinando la garanzia Rca obbligatoria con una serie di garanzie facoltative. Cosa che si può fare anche coi canali tradizionali, ma magari a prezzi un po’ più alti.

Rca in banca, non è tutto oro quel che luccica

Quali garanzie

In particolare, oltre alla Rca, le banche offrono polizze come Incendio, furto e rapina: garantiscono un indennizzo per i danni materiali e diretti subiti dal veicolo in conseguenza di incendio con sviluppo di fiamma, esplosione, scoppio ed azione del fulmine. E poi, appunto, furto e rapina, compresi i danni prodotti al veicolo nel tentativo di compiere tali reati o per sottrarre le cose contenute.

Volendo, c’è anche la polizza Assistenza, che può comprendere traino del veicolo, officina mobile, rientro dei passeggeri o del veicolo dall’estero, autodemolizione, spese d’albergo, messa a disposizione di un’interprete all’estero e informazioni e consigli telefonici su viabilità e sicurezza.

Preziosa anche la tutela legale, una garanzia che difende i diritti dell’assicurato per i danni extracontrattuali e per la difesa penale: un consulente legale al tuo fianco proprio quando serve.

Da non sottovalutare anche gli Infortuni del conducente: garanzia che assicura gli infortuni subiti dal conducente dell’auto. Perché va tenuto presente che la Rca copre solo i danni agli altri veicoli. E questo le Assicurazioni dovrebbero sempre ricordarlo ai clienti.

Le note stonate

Ma il rovescio della medaglia della Rca comprata in banca è semplice: gli addetti allo sportello non sono certo preparati e qualificati come gli agenti assicurativi, o come i broker. Per quanto possano aver svolto corsi di specializzazione.

Va tenuto presente che la Rca è una materia complicatissima, piena di cavilli difficili. Oltretutto, ci sono clausole che potrebbero interessare un certo profilo di automobilista, e altre che invece sono inutili.

Per esempio, la guida esclusiva consente di stare al volante solo all’assicurato: risparmia il 20% sulla Rca. Ma se un’altra persona causa un sinistro alla guida di quell’auto, l’assicurato subisce la rivalsa: dovrà risarcire l’Assicurazione.

Confronta assicurazioni auto 

Commenti Facebook: