Rca alle stelle: 2,8 miliardi di danni per frode

I dati denunciati da Adusbef e Federconsumatori sui rincari dell’assicurazione per la responsabilità civile Rca sono sconcertanti. Si parla di aumenti che vanno dal 245% al 480% in diciannove anni, tariffe che hanno provocato di riflesso 2,8 miliardi di Euro di danni. Le frodi assicurative sono all’ordine del giorno, con una concentrazione massima nel Sud Italia. Cosa devono fare gli automobilisti virtuosi per non subire il peso dii questi fenomeni?

Adusbef e Federconsumatori sostengono gli automobilisti virtuosi. Tariffe Rc auto più eque

Le tariffe Rca italiane sono ben lontane dalla media Ocse e costano il triplo rispetto all’Inghilterra. Per avvicinarsi agli standard europei servirebbe una rivoluzione del mercato assicurativo che impedisca ai rincari di riflettersi negativamente anche sugli automobilisti virtuosi. Questi ultimi sono sostenuti dalle associazioni Adusbef e Federconsumatori, che denunciano come i danni provocati dai numerosi casi di frode costringano tutti a pagare quanto gli evasori.

I dati resi noti dalle associazioni sono sconcertanti: le percentuali dei rincari vanno dal 245% al 480% in diciannove anni. Il risultato? Tariffe Rca alle stelle, 2,8 miliardi di Euro di danni per frode e l’8% del parco circolante privo di assicurazioni. Per gli automobilisti virtuosi trovare tariffe assicurative adatte alle proprie tasche è diventata un’impresa, a meno che non trovino sistemi ingegnosi per scovare l’Rca più economica.
Confronta assicurazioni moto
E’ utile ad esempio richiedere un preventivo auto o un preventivo moto e mettere a confronto le tariffe con i portali di comparazione prezzi. Anche SosTariffe propone questa possibilità: in pochi minuti potrete trovare un Rca a prezzi concorrenziali e personalizzarla per renderla accessibile al portafogli.
Confronta assicurazioni auto

Commenti Facebook: