Mediaset e Rai Way, l’Antitrust vuole chiarezza

Dopo l’offerta presentata la scorsa settimana da Mediaset per acquisire Rai Way, la società che gestisce le antenne della Rai, l’Antitrust ha deciso di vederci più chiaro: il Garante per la Concorrenza vuole capire quali siano le intenzioni dell’azienda di Cologno Monzese, nonostante la “indisponibilità” del 51%, che per decreto governativo deve restare pubblico.

L'Antitrust chiede chiarimenti a Mediaset dopo l'offerta per acquistare le antenne Rai

Non mancano polemiche e preoccupazioni dopo l’offerta di acquisto e scambio (opas) presentata pochi giorni fa da Mediaset che ha manifestato l’intenzione di acquisire Rai Way, la società che gestisce le antenne della Rai: il timore di governo, addetti ai lavori e pubblico, infatti, è che possa venire meno il duopolio attualmente presente nella tv generalista. Il Garante della Concorrenza ha quindi deciso di capire meglio quali possano essere le prossime mosse dell’emittente di Cologno Monzese. Secondo fonti parlamentari l’Antitrust scriverà quindi alla società Ei Towers del gruppo Berlusconi per ottenere alcune informazioni mancanti sul tentativo di acquistare il 100% delle antenne di Rai Way.

L’Antitrust, infatti, è già in possesso della notifica dell’offerta lanciata sui ripetitori del servizio pubblico, ma per ora ritiene di non avere tutti i chiarimenti che l’acquirente deve necessariamente fornire in situazioni di questo tipo.

Il Garante vuole informazioni precise

Subito dopo avere ricevuto la lettera del Garante della Concorrenza Ei Towers avrà cinque giorni di tempo per rispondere e dare le informazioni richieste proprio perché quello che è stato comunicato al momento della presentazione dell’offerta non basta per capire se l’operazione può essere autorizzata.

L’Antitrust in modo particolare vuole capire le motivazioni che spingono il Biscione ad acquistare un bene che non sarebbe disponibile visto che il decreto del governo del 2 settembre 2014 impone alla Rai che il 51% resti di proprietà dello Stato. Il Garante della Concorrenza vuole inoltre conoscere i dati aggiornati sulle quote di mercato di Mediaset per chiarire le dimensioni economiche del gruppo legato a Berlusconi sia nel settore specifico dei ripetitori e della capacità trasmissiva (dove opera la controllata Ei Towers) sia nei segmenti collegati (audience televisivo e raccolta pubblicitaria).

Visualizza le offerte di Mediaset Premium

Commenti Facebook: