Quanto si risparmia con E-light Bioraria di Enel?

Nel nostro Paese il mercato dell’energia elettrica è libero e tra le diverse tariffe elettriche offerte ci sono alcune mirate ai differenti profili di utenti, come le tariffe biorarie. Ma quanto si risparmia con la tariffa bioraria?

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Su questo argomento ne abbiamo parlato abbastanza in precedenza. SosTariffe.it ha perfino avviato una stima sulla convenienza dell’opzione bioraria su un campione di oltre 280mila utenti – consumatori, che hanno usato il comparatore delle offerte per l’energia elettrica tra agosto 2011 e gennaio 2012.

Da quest’indagine emerge che sono ancora pochi i consumatori che approfittano del risparmio che si può ottenere consumando più energia di notte, nel week end e nei fine settimana grazie all’offerta bioraria.

Secondo lo studio, la ripartizione annua dei consumi attuale è del 53,99% in fascia H1 (giorno), e solo del 46,01% in fascia H2 (notte, festivi e fine settimana). Questo è importante, perché con la tariffazione bioraria si risparmia spostando almeno il 66% dei consumi in fascia H2.

Vediamo un esempio pratico, analizzando il caso particolare della tariffa E-Light Bioraria di Enel Energia.

Vai alla tariffa E-Light Bioraria

Utilizzando il nostro comparatore, e impostando il 66% del consumo in Notte&Weekend, potrete osservare che l’offerta più conveniente è Family Energia di Trenta, una tariffa bioraria, con un costo annuale di €599,08, che significa un risparmio di €74,77 all’anno.

Vai alla tariffa Family Energia di Trenta

Al terzo posto si trova E-Light Bioraria di Enel Energia, ad un costo annuale di €607,12 ed un risparmio di €65,02.

Facendo la stessa ricerca ma impostando la ripartizione del consumo in 50:50 invece, i primi due posti sono occupati da due tariffe monorarie: E-Light monoraria e E-Light Verde, entrambe di Enel Energia.

Vai alla tariffa E-Light Monoraria

Vai alla tariffa E-Light Verde

La tariffa bioraria Family Energia di Trenta con questa ripartizione del consumo si ubica al terzo posto, e quella di bioraria di E-light si trova soltanto nella quarta pagina della ricerca.

Una tariffa interessante, che si colloca in entrambi i casi sempre al secondo posto è l’E-Light monoraria di Enel Energia. Quest’opzione monoraria, a parità di consumi, è leggermente più conveniente di E-Light Bioraria, con un risparmio annuo pari a €48,96.

È importante sottolineare però che questa tariffa è disponibile soltanto per i nuovi clienti Enel.

Se invece i consumatori riescono a spostare almeno il 70% dei loro consumi in fascia H2, allora il risparmio è ancora più evidente. Difatti, con questa ripartizione dei consumi, le prime 4 tariffe che si rivelano più convenienti sono tutte biorarie: Family Energia di Trenta, E-Light Bioraria, E-light Verde Bioraria e Web Luce Bioraria di Edison. Queste tariffe consentono un risparmio da 65 a 75 euro all’anno.

Vai alla tariffa E-light Verde Bioraria

Vai alla tariffa Web Luce Bioraria

In questo modo, è evidente che per approfittare del notevole vantaggio che queste tariffe biorarie offrono, è necessario un cambiamento dei comportamenti importante, spostando al massimo possibile i consumi di energia elettrica in fascia H2.

Vai a tutte le Tariffe Biorarie

Commenti Facebook: