Quanto ha influito la Champions di Mediaset sui ricavi Sky?

Quanto ha influito la Champions di Mediaset sui ricavi Sky? E' la domanda che molti, addetti ai lavori e non, si stanno facendo in questo periodo, a due mesi dall'inizio di questa stagione calcistica in cui per la prima volta la massima competizione europea viene trasmessa in esclusiva dalla piattaforma di Cologno Monzese. Il Biscione ha pensato in questo modo di sottrarre una fetta di abbonati alla "rivale". Almeno per ora, però, non si è registrata alcuna migrazione massiccia da una pay TV all'altra.

Quanto ha influito la Champions di Mediaset sui ricavi Sky?

La stagione sportiva è iniziata solo da pochi mesi, ma per gli appassionati che amano essere costantemente informati e seguire ogni evento è stata introdotta una novità fondamentale: la Champions League visibile per la prima volta in esclusiva solo per gli abbonati a Mediaset Premium.

A distanza di qualche tempo possiamo chiederci: quanto ha influito la Champions di Mediaset sui ricavi Sky? La piattaforma satellitare ha davvero perso clienti a favore della “rivale” o gli equilibri sono piuttosto simili a quanto si era verificato lo scorso anno?

In Italia Sky resiste

La Champions League, una competizione sempre affascinante per la presenza dei campioni che militano nelle più importanti squadre europee, è certamente una perdita non di poco conto per chi ha aderito alle offerte Sky, ormai da tempo abituati a seguirla sulla piattaforma satellitare, ma il riscontro non è stato così negativo come inizialmente si poteva pensare. Nel terzo trimestre il gruppo Sky in Europa (Regno Unito, Irlanda, Germania, Austria e Italia), infatti, ha registrato ricavi pari a 3,79 miliardi di euro contro i 3,58 dello stesso periodo dell’anno scorso (+5,8%, leggermente superiore alle attese) e un utile operativo di 509 milioni (+10%).

Nel nostro Paese una flessione del numero di abbonati si è comunque avuta, ma si prevedeva potesse avere dimensioni superiori. Nel periodo tra giugno e agosto, quello che precede l’inizio di ogni stagione televisiva, infatti, hanno disdetto il proprio abbonamento a Sky 37 mila utenti (su un totale di 4 milioni e 688mila), forse proprio per passare a Mediaset e seguire la Champions League dopo che il Biscione si è assicurato i diritti della massima competizione calcistica europea per questa e altre due stagioni. La stima iniziale degli analisti parlava però di un calo di 48 mila unità.

La piattaforma satellitare, comunque, per compensare l’impossibilità di trasmettere un evento così importante ha saputo predisporre un’offerta allettante: per la prima volta all’interno del pacchetto Calcio sono compresi tutta la Serie A (132 gare in esclusiva) e la Serie B (non è più necessario pagare il ticket in pay-per-view da 99 euro), oltre ai canali tematici dedicati a Juventus e Roma, mentre l’Europa League, Premier League, Bundesliga, Liga ed Eredivisie sono visibili solamente a chi aderisce all’opzione Sport.

Vai ai pacchetti Sky »

Meglio Sky o Mediaset ? Leggi il nostro articolo per capire cosa conviene di più.

Ricavi Sky in crescita in Europa

I conti della nuova Sky nata dalla fusione delle attività britanniche, italiane e tedesche, sono positivi: la prima trimestrale, con il nuovo assetto, segna +6% nei ricavi a 2,8mld di sterline con un +10% nell’utile operativo in progresso (375mln). In positivo, in particolare, i dati che arrivano da UK-Irlanda (+20% utile, grazie al successo di Sky Atlantic, la rete dedicata alle serie TV, particolarmente apprezzata anche nel nostro Paese), e Germania-Austria (+11%, merito dei diritti della Bundesliga), mentre in Italia la lieve flessione è dovuta non solo alla perdita della Champions League, ma anche a una crisi economica ancora persistente che ha spinto molte famiglie a ridurre alcune spese.

Nel totale europeo, il gruppo ha guadagnato dunque 130mila abbonati (+7%) e un milione di telespettatori negli ultimi dieci anni.

Che la Champions di Mediaset abbia influito sui ricavi Sky, per ora, non è detto. Nel corso del trimestre comunque, la piattaforma di Murdoch ha continuato ad investire per fornire agli utenti una serie di contenuti di qualità acquisendo diritti esclusivi con il canale Fox Sports in Italia e il lancio di un canale di Star Wars nel Regno Unito. La scelta della pay tv è stata quella di investire per mitigare la perdita della dei diritti della Champions League in Italia e nel Regno Unito e per continuare la forte crescita in Germania.