Quanto costa Sky HD

Sapere quanto costa Sky HD è un aspetto fondamentale per chi sta pensando di abbonarsi alla piattaforma satellitare e vuole garantirsi la qualità dell'alta definizione, ma anche chi è già cliente della TV di Murdoch da tempo può decidere di inserire l'opzione per poter fruire di immagini dai colori più nitidi e realistici. Sarà sufficiente essere in possesso di una televisione in grado di supportare questa tecnologia per iniziare ad apprezzare un servizio ormai indispensabile per chi vuole essere all'avanguardia.

Quanto costa Sky HD

Stai pensando di abbonarti a Sky e vuoi sapere quanto costa Sky HD per avere la possibilità di fruire della qualità dell’alta definizione? Nessuna paura, non sono richieste spese esorbitanti, basta aggiungere 5 euro a quanto previsto per le opzioni inserite all’interno dei pacchetti a cui hai aderito. Basteranno quindi pochi minuti per farne richiesta per iniziare a vivere l’esperienza televisiva in un modo in cui non lo avevi mai fatto prima.

Cosa è necessario avere

Se sei già cliente Sky basta chiedere al servizio clienti l’inserimento dell’opzione per iniziare ad avere il servizio direttamente a casa tua. Se invece ancora non hai provato la qualità dei contenuti proposti dalla TV di Murdoch basterà scegliere la combinazione di pacchetti che ritieni più adatta ai tuoi gusti ed esigenze chiedendo di avere anche l’alta definizione. Ogni pacchetto, infatti, è disponibile anche in HD.

Sarà necessario però controllare di avere l’attrezzatura adatta, ovvero:

  • cavo HDMI;
  • decoder HD o decoder My Sky HD: in quest’ultimo caso potrai avere ancora più vantaggi, ovvero seguire i programmi on demand (dove e quando vuoi) e comandare la tua TV registrando quello che preferisci e mettendo in pausa anche in diretta;
  • TV in grado di supportare la tecnologia Full HD.

Confronta e attiva i pacchetti Sky »

Quali vantaggi puoi avere grazie a Sky HD

Sono più di sessanta i canali di Sky trasmessi in alta definizione (ma molti altri ne saranno aggiunti) che danno la possibilità all’abbonato di fruire dell’offerta in HD più completa di sempre. Per chi non ha mai provato la qualità di questo servizio sarà come tuffarsi in una nuova epoca grazie alla brillantezza e vivacità dei colori e la profondità delle immagini, dettagliate e realistiche.

Per chi non si accontenta c’è anche il Super HD

La ricerca tecnologica ha permesso la nascita del Super HD di Sky, il migliore HD mai trasmesso in TV, con una qualità di immagine superiore, colori più vividi, dettagli più fedeli e una profondità ancora più coinvolgente. Al momento possono averlo in regalo e in esclusiva i clienti della piattaforma satellitare da più di tre anni.

Il Super HD di Sky è disponibile dalla fine del 2014 e ha introdotto un nuovo procedimento di codifica e gestione dei film che permetterà agli abbonati di gustare un film con qualità maggiore rispetto a quella attuale, comunque buona.

Almeno per ora, però, il Super HD non riguarda i contenuti “live”, ma solamente quelli on demand, un modo di fruire i propri programmi preferiti che è sempre più diffuso e che consente, grazie al decoder My Sly HD, di vedere quello che si preferisce quando e dove si vuole.

Il Super HD è un processo legato al push VOD, quel servizio di video on demand tramite il quale Sky invia sul decoder MySky degli abbonati una serie di film selezionati. Questi film non vengono scaricati tramite la connessione di rete, ma sono trasmessi da Sky via satellite “di nascosto”: il decoder li registra in automatico e li rende disponibili per la visione all’interno di un pacchetto di contenuti selezionati.

Per capire quali sono i contenuti disponibili basta entrare nella sezione “Scelti per te” di Sky on demand e cercare il titolo che si trova sotto la dicitura “Super HD”. Per chi non ha ancora Sky on demand è possibile attivarlo gratuitamente  e accedere a una videoteca di titoli sempre aggiornati, da vedere quando vuoi senza spese aggiuntive rispetto a quanto si paga per l’abbonamento.

Cosa cambia per gli abbonati? La TV di Murdoch ha capito, dopo avere fatto diversi esperimenti, che non sempre alzando il bitrate di compressione si riescono ad ottenere risultati migliori, quindi ha fatto un passo indietro, è andata a lavorare direttamente sui master. Le aziende che forniscono i master infatti spesso mettono a disposizione un file già compresso per il video on demand, lo stesso file che poi viene usato da tutti i servizi di streaming.

Per i film in Super HD Sky ha richiesto invece un altro master, un file di qualità superiore, lo stesso file digitale che in qualche caso viene usato anche per realizzare i blu-ray. Dopo un primo “quality check” sull’ effettiva qualità del master, i film vengono codificati a più passaggi utilizzando un preset più “flessibile” su alcuni parametri, come ad esempio la riduzione del rumore. Per evitare artefatti eccessivi, infatti, la maggior parte dei film trasmessi in streaming vengono pre-processati utilizzando filtri di “noise reduction” abbastanza pesanti: se da una parte si ottengono benefici, dall’altra si perde parte del dettaglio e si eliminano anche elementi scelti dal regista o dal direttore della fotografia, come ad esempio una grana particolarmente spessa in alcune pellicole.

In questo modo Sky punta a mantenere inalterati i dettagli della pellicola originale, grana digitale compresa. La resa di questa modalità di visione è certamente di qualità, molto simile a quella offerta dal blu-ray.

Vai alle offerte Sky »

Sapere quanto costa Sky HD è quindi un’informazione importante, ma ora che abbiamo indicato anche i vantaggi che ogni utente può garantirsi grazie a questa tecnologia difficilmente si vorrà tornare indietro.