Quanto costa prelevare e pagare all’estero con la carta? Nuovo osservatorio SosTariffe.it

Con le vacanze estive alle porte, è utile conoscere quali sono i costi da sostenere se si vuole usare la carte di debito e credito all’estero. SosTariffe.it ha analizzato le commissioni per il prelievo di contanti e pagamento tramite carta, scoprendo che il bancomat associato a un conto online offre un risparmio del 45,5% rispetto al conto tradizionale e del 96% rispetto alle carte di credito.

costo prelievo e pagamento con carta all'estero
Quanto cosa usare la carta di credito e il bancomat all'estero? Ecco l'analisi che serve per queste vacanze estive

Molte persone ancora pagano solo in contanti quando sono all’estero. Tuttavia, è molto più comodo e sicuro usare le carte bancomat o carte di credito. Ma quali carte sono le più convenienti?

SosTariffe.it ha analizzato le soluzioni più vantaggiose per utilizzare la moneta elettronica all’estero, confrontando i costi medi delle commissioni per prelevare e pagare con carta all’estero proposti dai conti correnti delle banche online, delle banche tradizionali e delle più diffuse carte di credito.

Lo studio ha dimostrato che la soluzione più conveniente è usare una carta bancomat associata a un conto online.

Per effettuare quest’indagine sono stati presi in considerazione i seguenti casi di prelievo e pagamento tramite carta: somme di 200 euro una tantum, 50 euro ripetuti 4 volte e 500 euro una tantum.

I risultati sono riassunti nella seguente tabella che presenta i costi medi registrati (clicca per ingrandire):

Conti Online più convenienti sempre

Dalla tabella si evince che il risparmio maggiore si ottiene utilizzando le carte associate a un conto online. In tutti i casi analizzati, infatti, il prelievo allo sportello in area Euro è vantaggioso almeno del 30% rispetto ai conti tradizionali e del 96% rispetto alle carte di credito.

Conviene inoltre effettuare un unico prelevamento piuttosto che ritirare cifre basse più volte: questo è importante da ricordare quando siete in viaggio.

Costi di usare la carta fuori dell’area Euro

Per quanto riguarda i prelievi fuori dall’area Euro le carte di debito dei conti online offrono un risparmio del 20% rispetto ai conti tradizionali e al 64% rispetto alle carte di credito.

In certi casi, come per il prelievo di 500 euro, le commissioni registrate sulle carte associate a conti tradizionali sono più basse del 21%. In genere prelevare denaro in area extra Euro costa oltre il 90% in più rispetto a dove si utilizza la moneta comunitaria.

Per i pagamenti all’estero meglio il bancomat che la carta di credito

Se all’estero si vuole pagare con carta invece che con i contanti, ad esempio perché la valuta del paese dove ci si reca è diversa dall’Euro, conviene usare le carte di debito.

In area Euro pagare con carta di debito è sempre gratuito. Ma anche fuori dall’area Euro le commissioni del bancomat di un conto online sono inferiori del’8% rispetto a quelle dei conti tradizionali e del 48% rispetto alle carte di credito.

Invece per transizioni frequenti di piccole cifre sono più convenienti le carte di credito.

Per maggior informazioni, scarica l’osservatorio completo.

Migliori carte di credito

Precauzioni nell’uso delle carte all’estero

Oltre che prestare attenzione ai costi delle commissioni, quando si viaggia è utile seguire qualche piccolo accorgimento:

  • informarsi sulla possibilità di utilizzare il bancomat all’estero per prelievi a sportelli ATM o pagamenti POS;
  • in caso di smarrimento, furto o scippo bloccare subito la carta e sporgere denuncia;
  • annotarsi i numeri del servizio clienti delle carte per segnalare il blocco;
  • controllare quali sono le commissioni applicate dalla banca sulle operazioni effettuate in valuta straniera e, in caso di viaggi frequenti all’estero, confrontare diverse offerte per scegliere il conto più adatto.

Per confrontare tutte le condizioni proposte dai principali conti correnti rimandiamo al nostro comparatore gratuito ed indipendente di conti correnti.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: