Quanto costa cambiare piano tariffario

Qualche giorno fa la compagnia telefonica 3 Italia ha fatto sapere di aver modificato in negativo le condizioni per il cambio piano tariffario: d’ora in poi, infatti, chi deciderà di modificare la propria tariffa dovrà pagare 25 euro, anziché i precedenti 19 euro. Un aumento di 6 euro, quindi, che verrà applicato sia per gli abbonamenti che per i ricaricabili.

Questo mese 3 ha aumentato ancora il costo per il cambio piano, più caro rispetto ai concorrenti

Secondo quanto segnalato dagli amici del sito Internet Mondo3, inoltre, lo stesso costo dovrà essere sostenuto anche dai clienti che passeranno da un piano non più presente nel listino 3 ad un’opzione All-IN. Ma quali sono i costi previsti dagli altri operatori per il cambio piano? Sono più convenienti o più cari rispetto ad H3G? Vediamolo:

Cambio piano Vodafone

Con Vodafone il costo del cambio piano varia a seconda della tariffa a cui si vuole passare, e potrà essere visualizzato sulla finestra “Dettagli” presente in ogni pagina dedicata al profilo che si vuole attivare. Talvolta l’operatore offre il cambio piano gratuito in promozione: anche in questo caso è necessario dare un’occhiata al sito e alla pagina relativa alla tariffa. Vodafone informa, inoltre, che cambiare piano tariffario chiamando il Servizio Clienti 190 comporta un costo aggiuntivo pari a 2 euro.

Scopri le tariffe Vodafone

Cambio piano TIM

Anche Telecom Italia Mobile prevede un costo per il cambio piano: generalmente si aggira attorno ai 7 euro una tantum, ma come le altre compagnie è possibile, in certi casi, usufruire di promozioni che consentono la modifica della tariffa senza alcun costo.

Scopri le tariffe TIM

Cambio piano Wind

Wind prevede un contributo per il cambio piano, che varia a seconda del piano scelto: normalmente le cifre sono 7 euro o 9 euro. Anche Wind, come gli operatori concorrenti, offre spesso delle promozioni che consentono di azzerare completamente il costo del cambio piano.

Scopri le tariffe Wind

Cambio piano PosteMobile

Normalmente il costo per cambiare tariffa con PosteMobile è di 8 euro. Tale cifra dovrebbe essere valida su tutte le offerte messe a disposizione dal primo operatore mobile virtuale del mercato italiano.

Scopri le tariffe PosteMobile

Cambio piano Erg Mobile

Neppure il MVNO del gruppo Erg ha un costo fisso per il cambio tariffa. In alcuni casi la cifra è 5 euro, in altri 10 euro. Tutto dipenderà dal tipo di profilo scelto e in ogni scheda dedicata alle tariffe presente sul sito ufficiale ergmobile.it avrete tutte le informazioni che vi servono per conoscere l’esatto importo.

Scopri le tariffe ERG Mobile

Cambio piano Tiscali Mobile

Dando un’occhiata al sito ufficiale dell’operatore virtuale, sembrerebbe che il costo per il cambio piano sia sempre di 9 euro una tantum, per qualsiasi tariffa presente sul listino. Generalmente è gratuito il primo cambio piano.

Scopri le tariffe Tiscali Mobile

Come possiamo vedere, quindi, cambiare piano tariffario con 3 è attualmente più oneroso rispetto agli altri principali operatori telefonici, i quali hanno poche differenze a livello di costi per la modifica dei profili dei clienti.

C’è da dire comunque che attualmente l’importanza del piano tariffario è divenuta secondaria rispetto a qualche anno fa: oggi, infatti, sono le opzioni che consentono di risparmiare su chiamate, sms e Internet. Le opzioni si possono attivare a prescindere dal piano posseduto (pensiamo, ad esempio, alle All Inclusive Wind, alle Scegli di Vodafone o alle All In di 3) e, grazie alle promozioni continuamente disponibili, i nuovi clienti possono attivarle gratuitamente o a costi estremamente ridotti. Cosa ne pensate?

Commenti Facebook: