Quanti tipi di conti correnti esistono?

Secondo la Banca d’Italia, i conti correnti proposti dalle banche italiane sono di diversi tipi. I più popolari possono essere ricondotti a quattro categorie: conti ordinari, conti a pacchetto, conti di base e conti in convenzione. In più, possiamo aggiungere a queste categorie i conti online, sempre più diffusi perché consentono un risparmio molto interessante, che raggiunge il 99% della spesa annua. Vediamo nel dettaglio quanti tipi di conti correnti esistono.

Confronta Conti Correnti

confronto conti correnti

La Banca d’Italia, nella sua guida “Il conto corrente in parole semplice”, spiega che ci sono praticamente quattro tipi di conti correnti: conti ordinari, conti a pacchetto, conti di base e conti in convenzione. Ad essi, possiamo aggiungere i conti correnti online.

Di seguito vi spieghiamo che differenza c’è tra i diversi tipi di conti correnti.

Conti ordinari

Sono i cosiddetti conti a consumo, ovvero i conti correnti nei quali le spese dipendono dal numero di operazioni effettuate: a maggior numero di operazioni fatte, maggiore la spesa annua.

Scopri il Conto Corrente Fineco

Conti a pacchetto

Sono i conti correnti che prevedono un certo canone mensile o annuo, che comprende i servizi di base ed anche altri servizi accessori, quali cassette di sicurezza, assicurazioni e gestione del risparmio.

I conti a pacchetto si possono distinguere ancora in conti “con franchigia”, in cui il canone include un numero limitato di operazioni gratuite, e conti “senza franchigia”, in cui è possibile effettuare un numero illimitato di operazioni gratuite.

Scopri il Conto Super Genius di UniCredit

Conto di base

È il conto corrente speciale per chi ha esigenze finanziarie limitate. Include solo un certo numero di operazioni e alcuni servizi di base quali carta di debito, accredito della pensione o dello stipendio, versamento di contanti o di assegni bancari e circolari, prelievo di contante e domiciliazione delle principali utenze domestiche.

Non prevede l’attivazione di conti di deposito, fido o eventuali prodotti di investimento.

L’elenco completo di servizi inclusi è descritto nel Foglio Informativo che la banca è tenuta a mettere a disposizione dei clienti sia in filiale sia sul sito internet. Il conto di base ha un canone annuo che comprende tutto, e spesso è ridotto.

Per i clienti che hanno un ISEE – Indicatore della Situazione Economica Equivalente in corso di validità inferiore a 7.500 euro, il conto non ha spese e non si paga l’imposta di bollo prevista dalla legge.

Secondo i cambiamenti introdotti dalla Manovra Monti, chi ha una pensione fino a 1.500 euro mensili, il conto destinato all’accredito della pensione è gratuito fino a un determinato numero e tipo di operazioni e servizi; si pagano invece eventuali servizi aggiuntivi.

Scopri i migliori Conti per Pensionati

Conti in convenzione

Sono i conti correnti che beneficiano di sconti e agevolazioni grazie ad accordi con determinate categorie di clienti.

Ad esempio, Altroconsumo prevede interessi del 2,7% ai propri soci che aprono il Conto Corrente Completo di BBC FOR WEB.

Vai a Conto Corrente Completo

Conti online

Questi conti correnti prevedono l’attivazione e gestione esclusivamente via Home Banking. In questa maniera, riescono a tagliare la spesa per il conto corrente di quasi il 99%, per cui possiamo affermare che sono davvero “a zero spese”.

Ad esempio, il Conto Online di CheBanca! non prevede spese fisse, nemmeno l’imposta di bollo, e i prelievi e i bonifici online sono gratuiti.

Scopri Conto CheBanca! Online

I conti online possono essere offerti dalle banche tradizionali, oppure dalle Banche Online, ovvero gli istituti di credito che non hanno una sede fisica, bensì operano direttamente sul web.

Se si attiva un conto online presso una banca tradizionale, è importante ricordare che per mantenere la economicità del servizio, bisogna non rivolgersi mai allo sportello. Altrimenti, si rischia di pagare prezzi più elevati per le operazioni allo sportello rispetto i normali prezzi di un conto corrente tradizionale.

Per capire il tipo di conto corrente più adatto alle proprie esigenze e al proprio profilo utente (single, famiglia, giovani, pensionati, ecc) vi proponiamo l’uso del nostro comparatore gratuito ed indipendente di conti correnti, che vi consentirà di identificare facilmente il miglior conto corrente nel vostro caso.

Scopri i Conti Correnti a Zero Spese

Commenti Facebook: