Quante volte si può cambiare fornitore di energia elettrica?

Non vi è un limite: è possibile cambiare fornitore di energia elettrica ogni volta che si vuole e se ne ha la necessità. Da considerare comunque le tempistiche: è necessario almeno un mese di preavviso per passare ad un nuovo venditore. Per una piccola impresa il preavviso massimo è di un mese quando sceglie di passare per la prima volta al mercato libero, per i cambi successivi sarà di tre mesi. Ricordiamo che se si richiede il cambio di fornitura più di una volta all’anno vi è un costo di 27 euro da pagare, quota invece assente nel caso si richieda il ritorno al servizio maggior tutela. 

Confronta offerte Energia

vi è un limite: è possibile cambiare fornitore di energia elettrica ogni volta che si vuole e se ne ha la necessità. Da considerare comunque le tempistiche: è necessario almeno un mese di preavviso per passare ad un nuovo venditore. Per una piccola impresa il preavviso massimo è di un mese quando sceglie di passare per la prima volta al mercato libero, per i cambi successivi sarà di tre mesi. Ricordiamo che se si richiede il cambio di fornitura più di una volta all’anno vi è un costo di 27 euro da pagare, quota invece assente nel caso si richieda il ritorno al servizio maggior tutela. 

Confronta offerte Energia

Commenti Facebook: