Quando ENI è Mercato Libero e quando è Maggior Tutela?

Eni è operatore sia di gas che di energia elettrica, nel mercato libero e nella maggior tutela, in quanto ex monopolista gas. Ecco perché qualche utente del fornitore fa tuttora confusione sulla sua reale situazione, soprattutto alla luce dei prossimi cambiamenti che porteranno via via anche i vecchi clienti verso il libero mercato. Ecco come fare per interpretare correttamente la propria bolletta e conoscere il proprio regime di riferimento.

Basta leggere attentamente la bolletta per non avere più dubbi

La differenza tra maggior tutela e mercato libero

La Maggior Tutela e il Mercato Libero comportano ancora qualche incertezza per gli utenti, a qualche anno dalla liberalizzazione nel settore delle offerte energia elettrica e gas. Nel primo caso si è appunto sotto la tutela dell’AEEGSI, l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico, e quindi non si è mai cambiato operatore; il secondo caso è invece quello della libera concorrenza, che permette di approfittare di interessanti offerte con prezzo ridotto su gas e luce, prezzo bloccato per 12 o 24 mesi, sconti su assicurazioni casalinghe e altri vantaggi.

A complicare le cose, il fatto che alcuni operatori – come Enel per l’energia elettrica ed Eni per il gas – in quanto ex monopolisti fungono sia da fornitori per il mercato libero che come fornitori di maggior tutela, per tutti i vecchi clienti che da molti anni non hanno mai cambiato offerta. Una bolletta Eni, quindi, può appartenere a uno dei due ambiti. Ma come fare per sapere quale?

Dove trovare l’indicazione sulla bolletta

Fortunatamente in seguito alle delibere sulle bollette semplificate oggi è molto più semplice leggerne una e comprenderla in ogni sua parte, senza codici astrusi o sigle impossibili da decifrare. Basta aprire la bolletta Eni e controllare il riquadro “Caratteristiche fornitura”, nella seconda pagina: qui dovrebbe essere indicato chiaramente se si tratta di mercato libero oppure di maggiore tutela. Nel primo caso sarà possibile anche conoscere il nome della propria offerta attualmente vigente, e magari confrontarla con l’aiuto di SosTariffe.it cliccando il tasto qui sotto, in modo da controllare la presenza di tariffe ancora più vantaggiose.
Confronta le offerte gas Eni »

Che cos’è la Tutela Simile

Da ricordare che fino al 30 giugno 2018 per quanto riguarda l’energia elettrica con Eni è possibile, per chi è ancora in maggior tutela, passare a Tutela Simile, l’offerta luce che avvicina i clienti tradizionali a quelli del mercato libero, sia per utenti domestici che partite IVA. La tariffa consente di usufruire di condizioni contrattuali ed economiche definite dall’Autorità e analoghe a quelle del servizio di Maggior Tutela, ma con la riduzione di un bonus una tantum differenziato per fornitore e da scontare nella prima bolletta: l’ammontare del bonus con Eni è di 106 euro.

Commenti Facebook: