Quali tariffe ADSL si possono pagare tramite bollettino postale?

In Italia ancora in tanti preferiscono pagare le proprie bollette in maniera “tradizionale”, proprio per questo alcune compagnie fornitrici di servizi prevedono anche il pagamento tramite bollettino postale. Tuttavia, nel caso dell’ADSL, non tutti i provider lo accettano, e preferiscono il pagamento RID. Alcune compagnie però ancora utilizzano il tradizionale bollettino, anche se spesso con una maggiorazione. Scopri quale tariffe ADSL si possono pagare tramite bollettino postale.

Come pagare la bolletta dell'ADSL con bollettino?
Bollettino Postale: ecco le offerte ADSL che lo accettano

Volete attivare una tariffa ADSL ma non desiderate pagare con l’addebito diretto su conto corrente? Purtroppo alcune compagnie fornitrici di ADSL e telefonia non prevedono il pagamento tramite bollettino postale, o almeno non per tutte le offerte e promozioni.  Tuttavia, alcuni provider accettano ancora questo tipo di pagamento, anche se molte volte con un costo aggiuntivo.

E’ consigliabile effettuare la verifica della copertura fibra tramite SosTariffe.it al fine di scoprire quali tariffe attivare e, di conseguenza, quali metodi di pagamento si potranno utilizzare per sottoscrivere l’abbonamento.

Brevemente, sono 5 i fornitori ADSL in ItaliaTIMFastweb, Infostrada, Vodafone e Tiscali – che accettano il bollettino postale, oltre al  pagamento RID. Ma a volte con delle limitazioni che adesso andremo a scoprire.

Fastweb

Se sei cliente Fastweb, puoi richiedere la variazione del metodo di pagamento, da Conto Corrente o Carta di Credito a Bollettino Postale. In quest’ultimo caso è richiesto un deposito cauzionale di 100 euro, che viene restituito alla cessazione del contratto o in caso di cambio del metodo di pagamento (addebito bancario o carta di credito).

Infostrada

Con Infostrada puoi scegliere di pagare tramite bollettino postale, versando un contributo aggiuntivo una tantum di 16,13 euro.

Scopri le offerte Infostrada

Tiscali

Tiscali informa che, per i contratti in cui è previsto il pagamento mediante bollettino postale, viene applicato un contributo una tantum di 71,06 euro IVA Inclusa.

Con questa modalità di pagamento l’invio della fattura avverrà in formato cartaceo (con un contributo di 2 euro per le spese di spedizione).

Tuttavia, ci teniamo a sottolineare che, stando a quanto riportato dal sito web del provider, le attuali tariffe ADSL e ADSL + Telefono Fisso prevedono unicamente l’addebito in conto corrente o la carta di credito come modalità di pagamento.

Scopri le offerte Tiscali

Vodafone

Con tutte le tariffe Vodafone è possibile scegliere il pagamento con Bollettino Postale, che prevede però l’addebito delle spese di spedizione della fattura cartacea. Per non ricevere più la fattura in modalità cartacea occorre però attivare il pagamento tramite addebito bancario o carta di credito.

Sul sito ufficiale del gruppo viene specificato che “l’utilizzo del bollettino postale è disponibile solo per i clienti Vodafone che utilizzano già questo metodo di pagamento. In questo caso dovrai versare 100 euro di anticipo conversazione; inoltre il bollettino è disponibile solo con sottoscrizione nei Punti Vendita Vodafone“.

Scopri le offerte Vodafone

Telecom Italia – TIM

È possibile pagare le fatture di Telecom Italia e TIM tramite bollettino postale, presso gli uffici postali o gli sportelli di tutte le Banche o, se presente il codice a barre, nei punti vendita Coop abilitati, presso le ricevitorie Sisal oppure presso le ricevitorie del Lotto, le tabaccherie e i bar della rete Lottomatica Servizi abilitati.
Scopri le offerte ADSL Telecom

Commenti Facebook: