Quali documenti sono necessari per aprire una polizza?

Per chi si trova alle prese con la prima Rc auto o per chi ha visto passare molti anni dalla stipula di una nuova polizza può essere utile riepilogare i documenti di cui munirsi prima di siglare il contratto destinato ad assicurare il proprio veicolo. In realtà l’intricata burocrazia italiana, non ha ancora toccato il settore assicurativo, motivo per cui al fine di assicurare la propria auto o la propria moto sono necessari pochi, essenziali documenti.

L'elenco completo dei documenti per la vostra Rc auto o Rc moto

Nel caso in cui dobbiate stipulare una nuova polizza per un veicolo precedentemente assicurato presso diversa compagnia (questa ipotesi è quanto mai ricorrente stante la liberalizzazione del mercato assicurativo e le tariffe altamente concorrenziali proposte dalle compagnie assicurative online), sarà sufficiente, una volta aver confrontato diversi preventivi per Rc auto e aver scelto la tariffa più conveniente, recarsi presso l’agenzia assicurativa selezionata o chiamare i numeri verdi delle assicurazioni web e presentare i seguenti documenti:

  • Documento di identità (o di altro documento di riconoscimento);
  • Codice fiscale;
  • Libretto di circolazione del veicolo (auto, moto, motociclo, furgoncino);
  • Attestato di rischio.

Nella diversa ipotesi in cui dobbiate stipulare una polizza nuova per un veicolo immatricolato per la prima volta o proveniente da voltura, ai documenti sopra indicati dovranno essere aggiunti:

  • Certificato di proprietà del veicolo ( se si tratta di auto o moto usata occorre il passaggio di proprietà).

Confronta preventivi RC auto

I documenti sopra elencati sono utili alla compagnia assicurativa per delineare il profilo assicurativo del guidatore e proporre la tariffa più idonea alla sue esigenze.

Come usufruire delle agevolazioni previste dal Decreto Bersani

Per agevolare le spese assicurative sostenute dai nuclei familiari in possesso di più veicoli da garantire avverso danni da circolazione stradale, l’art. 134 comma 4-bis del Decreto Bersani prevede che si possa usufruire della stessa classe di merito di una persona facente parte del proprio stato di famiglia per un veicolo della stessa tipologia (ex. auto-auto; moto-moto).

Sono escluse da tale disposizione le ditte e le società (la normativa è quindi indirizzata solamente alle persone fisiche). Per usufruire di tale agevolazione occorre presentare ulteriormente:

  • Attestato di rischio riportante la classe di merito del familiare (che non superi l’anno) ed ogni documento comprovante la sua situazione di regolarità assicurativa (ex. pagamenti)
  • Copia dello stato di famiglia.

Il premio assicurativo finale, verrà inoltre calcolato in base ad ulteriori parametri, come la richiesta della guida esclusiva del veicolo, l’età del conducente, il sesso ed il comune di residenza.

Commenti Facebook: