Qual è il consumo medio luce di due persone?

Gli italiani sono un popolo di mammoni. Si sa. I tempi medi per mettere su famiglia e uscire dalla casa dei genitori si è spinta molto in là rispetto al passato anche per una questione di costi da sostenere. Anche dal punto di vista della bolletta energetica la scelta della giusta tariffa può aiutare la coppia a contenere il bilancio famigliare. Il consumo medio luce di due persone è la base di partenza per il conteggio. Individuare il gestore più conveniente è il secondo passo.

lampadina
Il risparmio energetico per la coppia può passare dalla scelta di una tariffa bioraria.

La spesa energetica per la coppia rappresenta sicuramente una voce da tenere sotto controllo nel bilancio di casa. Elettrodomestici, illuminazione, condizionatori e altri apparecchi possono innalzare il consumo medio luce di due persone che condividono le stesse mura domestiche. Da una rapida analisi il consumo può essere di circa  2900 kWh all’anno. Questo quantitativo è stimato considerando l’utilizzo dei principali elettrodomestici casalinghi come forno elettrico, lavatrice, frigorifero, lavastoviglie e condizionatore. E’ evidente che sia quest’ultimo quello che va ad influire maggiormente sulla spesa che può facilmente superare le 510 euro. Per effettuare la stima si è considerato un consumo equamente spartito tra giorno e notte.

Probabilmente però in una famiglia composta da sole due persone è probabile che entrambe siano fuori casa durante il giorno per lavoro. Effettuando quindi una comparazione che consideri un utilizzo prettamente serale e nei weekend (85%) la cifra si può ridurre a poco più di 490 euro a parità di utilizzo. Questo è possibile grazie alle tariffe biorarie, ovvero quelle tariffe energia elettrica che garantiscono un risparmio in determinati orari della giornata. Vediamo in dettagli le opportunità.

Si risparmia con le tariffe biorarie

I gestori dell’energia elettrica contemplano spesso opzioni biorarie. Gli orari in cui scattano sono da dopo le 19.00 fino alle 8 della mattina. La tariffa scontata scatta anche nei festivi e nei weekend. In tutti gli altri casi si paga il prezzo intero, lo stesso che sarebbe previsto con la tariffa monoraria. Le fasce scontate sono la F2 ed F3. Quella a prezzo intero è la F1. Da un confronto si nota che tra le tariffe più convenienti spicca la e-light Bioraria di Enel Energia e Vantaggio Verde di Gas Natural.

Le due tariffe biorarie più convenienti

L’offerta più conveniente economicamente per una coppia è la e-light di Enel Energia. I prezzi applicati sono:

  • nella fascia oraria il prezzo intero 0,07800 €/kWh (dalle 8 della mattina fino alle 19.00);
  • nella fascia oraria scontata il prezzo è 0,02100 €/kWh (dopo le 19.00 fino alle 8 della mattina, nei weekend e festivi).

L’attivazione dell’offerta prevede anche l’accesso alla raccolta punti Enelpremia 2, la possibilità di ricevere la bolletta elettronica che semplifica la lettura e risparmia costi e ambiente e ancora il servizio notifiche SMS.

Scopri Enel e-light bioraria

L’altra offerta particolarmente indicata per le coppie è invece proposta da Gas Natural. Si tratta di Vantaggio Verde. Anche in questo caso la tariffa è bioraria. I prezzi applicati sono in questo caso:

  • nella fascia oraria il prezzo intero 0,06300 €/kWh (dalle 8 della mattina fino alle 19.00);
  • nella fascia oraria scontata il prezzo è 0,05100 €/kWh (dopo le 19.00 fino alle 8 della mattina, nei weekend e festivi).

Inoltre entrambe le offerte permettono di tenere lontani eventuali aumenti della componente energia in quanto per 12 mesi il prezzo è bloccato. Vantaggio Verde Luce prevede inoltre che per il primo anno di fornitura sia riconosciuto un bonus pari a 226 kWh, che verrà erogato nella bolletta relativa al dodicesimo mese di fornitura. Grazie a queste offerte e ovviamente a comportamenti virtuosi è possibile risparmiare diversi euro all’anno.

Scopri Vantaggio Verde di Gas Natural

Commenti Facebook: