Pubblicità su internet, lieve calo nel mese di gennaio

Il primo mese dell’anno non è partito con risultati positivi, almeno per quanto attiene il mercato pubblicitario e, in esso, anche il segmento relativo alla promozione mediante canali digitali e internet. Ad affermarlo è una recente ricerca condotta da Nielsen.

Gli introiti della pubblicità online valgono di più del comparto tv
Gli introiti della pubblicità online valgono di più del comparto tv

Secondo quanto afferma il periodico monitoraggio della società di ricerca, infatti, nel corso del mese di gennaio 2014 il mercato pubblicitario avrebbe generato ricavi per quasi 440,4 milioni di euro, in calo del 2,8% rispetto a quanto conseguito nello stesso mese dell’anno precedente.

All’interno di tale macro-dato si riscontra una flessione del 4,1% della pubblicità attraverso internet, che passa da 30,1 milioni di euro a 28,9 milioni di euro. Peggio fanno i quotidiani e i periodici, con i primi in decremento del 15,1% da 61,9 milioni di euro a 52,6 milioni, e con i secondi in flessione dell’11,8% da 22,4 milioni di euro a 19,7 milioni.

Confronta le offerte internet»

In contro tendenza, e non senza un pizzico di sorpresa, l’andamento pubblicitario sulle tv (+ 1,6% da 271,1 milioni di euro a 275,4 milioni di euro) e sulle radio (+ 5,6% da 22,2 milioni di euro a 23,4 milioni).

Calo del 5,1% per le attività promozionali di direct mailing, con un passo indietro da 32,1 milioni di euro a 30,5 milioni.

Commenti Facebook: