Pubblicità online, bene il trend dei social network

In un contesto non particolarmente favorevole per la pubblicità online, il cui trend per la prima metà del 2015 non è stato sicuramente positivo, a fruire buone prestazione è il segmento relativo ai social network, il cui advertising continua a generare discreti risultati, con tendenza all’aumento.

pubblicità online
Andamento contrastante per la pubblicità online

Stando ai dati formulati e analizzati da Data Media Hub, infatti, nel corso dei primi sei mesi dell’anno gli investimenti pubblicitari sarebbero calati del 3,1% rispetto a quanto accadde nello stesso periodo di un anno fa, con una percentuale che passa al -6,9% per quanto attiene il solo mese di giugno. Nei primi sei mesi dell’esercizio, l’unico periodo positivo è stato quello di marzo: per il resto, deciso segno meno per ogni segmento, con particolare riferimento al display web.

Come anticipato in apertura del nostro approfondimento odierno, a suscitare buoni risultati redditizi sono gli investimenti pubblicitari nei video e nei social network, con il primo comparto che chiude il semestre in incremento del 16%, e il secondo che invece conclude il periodo di riferimento con un deciso segno positivo: + 46%.

Confronta offerte Internet mobile

Come dichiarato da Pier Luca Santoro, Project Manager di Data Media Hub, sulle pagine di Wired, in Italia oltre il 16% degli annunci online è bloccato con le apposite applicazioni disponibili per Internet mobile o fisso (in altri termini, i pop-up non vengono spesso visualizzati grazie all’azione di appositi plugin dei software correntemente in uso). “E’ sia l’invasività della pubblicità online ad infastidire le persone, che il rallentamento che causa nel caricamento dei contenuti di interesse” – prosegue ancora Santoro.

Per quanto concerne la seconda parte dell’anno, le stime sembrano essere piuttosto eterogenee. Una buona parte degli analisti ritiene che il trend possa continuare con la stessa incisività, andando comunque a premiare l’advertising nei confronti dei social network, per la gioia delle società che si troveranno a monetizzare il risultato di tanto traffico e tanto interesse nei confronti dei messaggi promozionali.

Secondo altri analisti, invece, l’intero settore della pubblicità online svolterà ben presto verso il complessivo segno positivo, andando a controbilanciare le perdite della prima parte del 2015. Non ci rimane che attendere, e comprendere chi ha ragione….

Commenti Facebook: