Prova Sky a 9 euro senza impegno: come funziona e opinioni

ProvaSky è l’offerta dedicata da Sky ai potenziali clienti che prima di abbonarsi al servizio preferiscono provarlo: al costo di 9 euro infatti viene messo a disposizione dell’utente un pacchetto che comprende Sky TV, Sky Famiglia, Sky Box Sets, Sky Cinema e Sky Sport in alta definizione, senza alcun vincolo e per la durata di 6 settimane. Qui di seguito, tutte le informazioni sul servizio.

L'offerta senza vincoli per 6 settimane di contenuti via satellite o fibra

Che cos’è l’offerta ProvaSky

Sky permette a chi non è ancora abbonato ai suoi servizi di provarli per un mese e mezzo (6 settimane) pagando solo 9 euro grazie all’iniziativa Prova Sky, che non ha alcun vincolo: una volta concluso il periodo di prova, infatti, l’offerta termina in automatico, senza rinnovi “nascosti” e senza che l’utente debba fare nulla. Soltanto nel caso in cui sia intenzionato a proseguire, allora attraverso il call center di Sky potrà costruirsi con i vari pacchetti a disposizione un’offerta su misura, approfittando degli sconti concessi ai nuovi utenti.

Cosa c’è in ProvaSky

ProvaSky permette la visione dei migliori contenuti di Sky con i pacchetti Sky TV, Sky Famiglia, Sky Box Sets, Sky Cinema e Sky Sport in alta definizione. C’è anche la possibilità di usufruire di Sky Go Plus per sperimentare la comodità dell’abbonamento anche sul tablet o sullo smartphone.

ProvaSky ha un costo di 9 euro per 6 settimane di visione, ma potrebbe essere richiesto il versamento di un importo a titolo di deposito cauzionale di 90 € per il decoder My Sky concesso in comodato d’uso; in questo caso il deposito va corrisposto in un’unica soluzione. Naturalmente, se al termine delle 6 settimane l’utente decide di non rimanere con Sky il deposito eventualmente versato verrà restituito alla riconsegna del decoder.

I 9 euro di Prova Sky possono essere pagati con carta di credito non prepagata o addebito su conto corrente bancario (gli eventuali 90 euro di deposito, invece, possono essere pagati anche con carta di credito prepagata o presso un punto vendita Sisal).
Prova Sky a 9 euro

Che cosa serve per ProvaSky

Sky viene proposto oggi con due diverse formule di trasmissione, una via satellite e l’altra tramite fibra. Nel primo caso, l’offerta ProvaSky include l’intervento sull’impianto esistente oppure il servizio di installazione standard a balcone o a tetto con cavo non inserito in canalina. Se si richiede qualche intervento aggiuntivo, come ad esempio l’inserimento del cavo in una canalina interna o esterna al muro, questo va concordato preventivamente con il tecnico e sarà fatturato a parte.

Nel caso invece in cui si scelga Sky con la fibra ottica, basta disporre della propria normale connessione con uno degli operatori abilitati al servizio, ovvero Fastweb, Vodafone, TIM, Wind Infostrada e Tiscali. Va ricordato che viene richiesta all’incirca una disponibilità reale di almeno 9,3 Mbps, normalmente garantita da connessioni fibra uguali o superiori a 30 Mbps commerciali. In ogni caso basta effettuare lo speed test con SosTariffe.it per verificarlo.

Ovviamente è necessario anche il decoder MySky, che con l’offerta ProvaSky viene incluso in comodato d’uso gratuito.

La scelta del metodo di pagamento e della tecnologia utilizzata (fibra o satellite) cambia un po’ i tempi: chi paga con la carta di credito e sceglie la tv via satellite, infatti, verrà contattato entro 5 giorni dall’adesione da un installatore, al fine di concordare il giorno e l’ora per l’intervento. Ancora più semplice la procedura per chi sceglie la fibra, visto che il decoder verrà semplicemente inviato a casa.

Per chi invece ha pagato con l’addebito su conto corrente, saranno 15 i giorni di tempo perché l’installatore contatti il nuovo cliente (sempre spedizione normale, invece, in caso di ProvaSky via fibra). Per installare il decoder con la fibra non è necessario l’intervento del tecnico, visto che basta collegarlo alla rete Internet di casa e seguire i passi che lo stesso sistema operativo di MySky propone al cliente.

Che cosa succede alla fine delle 6 settimane

Dopo le 6 settimane di prova, il nuovo cliente può decidere se continuare a rimanere con Sky oppure no. Nel primo caso si può chiamare il numero 800 178 032 per conoscere tutti i dettagli dell’offerta proposta, con il deposito cauzionale che verrà utilizzato a compensazione dei costi di attivazione previsti dalla nuova offerta sottoscritta; altrimenti il servizio si interromperà in automatico senza dover mandare alcuna disdetta. 

Il cliente che rinuncia a Sky ha però l’obbligo di restituire il decoder: entro 30 giorni dal termine della visione, infatti, bisogna recarsi presso uno Sky Service (si può chiedere all’800 178 032 qual è il più vicino a casa propria), altrimenti è previsto l’addebito di una penale per la mancata restituzione dell’apparato per un importo massimo di 150 € che potrà essere addebitata direttamente sul metodo di pagamento fornito, con il deposito cauzionale eventualmente versato che non verrà restituito ma che sarà trattenuto a parziale compensazione della penale.

Ad avvenuta consegna, invece, Sky provvederà, entro 90 giorni dalla data di riconsegna del decoder concesso in comodato d’uso gratuito, a restituire la somma versata a titolo di deposito cauzionale. 

Commenti Facebook: