Problemi Vodafone oggi: come risolvere i down di marzo 2021

Problemi Vodafone oggi: da diversi giorni i clienti dell'operatore in rosso registrano difficoltà a navigare su Internet e telefonare da mobile. Ecco cosa fare

Problemi Vodafone oggi: come risolvere i down di marzo 2021

E’ stata una settimana difficile per gli utenti Vodafone. Da questo lunedì e per diversi giorni consecutivi la rete di telefonia mobile dell’operatore britannico non ha funzionato a dovere e in molti hanno segnalato su Downdetector problemi a effettuare chiamate e navigare su Internet dal telefono. Il disservizio non è stato di grave entità, tanto che non si può parlare di un crollo della rete, ma si è prolungato su un arco di tempo piuttosto lungo e si è fatto sentire soprattutto nelle città di Milano, Modena, Catania, Roma, Torino, Parma, Genoa, Bologna e Napoli.

Il problema comunque sembra riguardare non solo la linea mobile ma anche quella fissa di Vodafone, ed in particolare gli utenti con fibra ottica nella variante FTTH (Fiber to the Home). “Sono 3 giorni che sono senza Internet e ancora non hanno risolto, senza parole“, ha commentato mercoledì un utente evidentemente insoddisfatto. L’azienda dal canto suo nei giorni passati non ha voluto evidenziare che ci sia stato realmente un problema alla rete né ha dato indicazioni sul fatto che stia provvedendo a risolverlo. Oggi comunque non sono arrivate segnalazioni di disservizi per quanto riguarda la connettività su mobile.

Problemi Vodafone oggi: come risolvere i down di marzo

Quando il problema riguarda la rete di Vodafone l’utente finale può solo attendere e sperare che l’operatore provveda a risolverlo nel più breve tempo possibile. Solitamente si tratta comunque di un guasto tecnico che viene riparato nell’arco di qualche ora, anche se effettivamente il disservizio si è ripresentato con una certa costanza nei giorni passati. Per accelerare le operazioni, i clienti del provider possono inviare una segnalazione attraverso i canali telefonici e online di assistenza in modo che, se il gestore non ha ancora preso coscienza del disservizio, possa prendere in carico il problema.

Siti come Dowtector permettono di tenere sotto controllo la situazione e vedere se il disservizio riguarda tutti gli utenti o è un problema solo nostro. Vodafone come la maggiore degli operatori sceglie di aggiornare i suoi clienti sullo stato della rete tramite Facebook e Twitter. Il consiglio è quindi quello di monitorare queste piattaforme per avere aggiornamenti sullo stato di risoluzione del problema. “Ciao Nicola,  – scrive l’operatore questa mattina in risposta a un commento su Twitter – ci dispiace per l’esperienza dei giorni passati. Se riscontri ancora oggi la stessa situazione, ti invitiamo a mandarci un messaggio in privato, indicandoci il tuo numero, e saremo lieti di darti assistenza“.

Se il disservizio non è generalizzato ma personale, allora ci sono alcune verifiche preliminari da effettuare prima di chiamare l’assistenza. Se si è connessi a una rete Wi-Fi si consiglia di disattivare il collegamento. Fondamentale verificare di disporre di abbastanza credito per telefonare, inviare SMS e navigare su Internet da mobile. Per queste attività basta un cent sulla SIM se si dispone di minuti, SMS e Giga illimitati. A tal proposito, è bene controllare sugli appositi contatori dall’app My Vodafone se non si è consumato tutto il traffico voce e dati incluso nell’offerta.

Altra operazione utile è quella di controllare che l’APN sia configurato correttamente. Su iPhone basta:

  • Cliccare su Impostazioni
  • Cellulare
  • Opzioni dati cellulare
  • Rete dati cellulare
  • Alla voce Dati cellulare inserire: iphone.vodafone.it
  • Riavviare il telefono

Su Android invece la procedura è la seguente:

  • Cliccare su Impostazioni
  • Altre reti o Altre impostazioni
  • Reti mobili o Profili
  • Attivare la connessione dati e come punto di accesso inserire: mobile.vodafone.it
  • Riavviare il telefono

In ogni caso, quando si presenta un problema con lo smartphone il consiglio migliore è sempre quello di riavviarlo. Per verificare che le difficoltà di connessione non riguardino il dispositivo, si può provare a collegarsi alla rete da un altro terminale. E’ anche importante considerare che il proprio telefono deve essere sempre aggiornato all’ultima versione del sistema operativo per poter usufruire dei servizi di Vodafone e in particolare quelli di ultima generazione come il 5G.

I problemi a telefonare e navigare possono dipendere anche dalla presenza di un malware o virus. Scansionare il dispositivo con un antivirus può aiutare a trovare eventuali programmi malevoli ed eliminarli per sempre. Servizi come Rete Sicura, la piattaforma di protezione di Vodafone che identifica e combatte le principali minacce online per tutti i terminali collegati alla rete, consentono di mettere al sicuro il telefono da qualsiasi infezione.

Problemi Vodafone oggi: come richiedere assistenza

Se i problemi Vodafone oggi persistono non resta che rivolgersi all’assistenza clienti dell’operatore. Il modo più rapido per farlo è quello di chiamare il numero gratuito 190. Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 8 alle 22 per problemi tecnici o dal lato amministrativo. Inizialmente interagirete con TOBi, l’assistente virtuale di Vodafone, ma se servisse un aiuto ulteriore verrete immeditamente messi in contatto con un operatore in carne ed ossa. Chi a causa dei problemi alla rete non può chiamare dal suo numero Vodafone può parlare con il gestore in rosso chiamando il numero 800 100 195. Anche questo servizio è gratuito e attivo dalle 8 alle 22.

TOBi è in grado di rispondere a qualsiasi quesito gli venga posto in merito al servizio del provider in quanto grazie al machine learning impara dalle richieste effettuatate in precedenza da altri utenti. Esistono altri modi per mettersi in contatto con l’assistente personale. Ad esempio, si può farlo via chat su WhatsApp al numero 3499190190. Il servizio è gratuito e attivo tutti i giorni h24 ma richiede una connessione dati attiva o un collegamento ad una rete Wi-Fi.

Si può inoltre interagire con TOBi sul sito di Vodafone, cliccando sull’apposita icona accompagnata dalla scritta “Come posso aiutarti?”, o dalla sezione Supporto dell‘app My Vodafone. Per accedere alla piattaforma per smartphone, disponibile gratuitamente per iOS e Android, bisogna utilizzare nome utente e password utilizzati per la registrazione sul Fai da Te. L’accesso avviene in automatico sotto rete Vodafone.

Infine, si può chiedere assistenza Vodafone dai suoi canali sui social network, ed in particolare Facebook, Instagram e Twitter. In tutti i casi si può avviare una conversazione privata utilizzando la funzione dedicata ai messaggi. Anche in questo caso in fase preliminare interagirete con TOBi. Basta spiegare il proprio problema e attendere di essere rincontattati. Solitamente l’operatore risponde dopo pochi minuti. Su Twitter, nel caso si decida di realizzare un tweet taggando @VodafoneIT, si consiglia di non inserire nel messaggio informazioni personali come il numero di telefono per evitare che possano essere utilizzate illecitamente da terzi.

Se anche il servizio di assistenza ha fallito nel risolvere il problema, l’ultima opzione è quella di recarsi presso un punto vendita di Vodafone o nel più estremo dei casi richiedere il recesso dall’offerta per giusta causa. Per trovare il rivenditore autorizzato dall’operatore più vicino a voi potete utilizzare l’apposito strumento presente sul sito e l’app My Vodafone.

Commenti Facebook: