Problemi iPhone XS e XS Max: display e ricarica 

Secondo alcuni utenti, iPhone XS e iPhone XS Max, gli ultimi arrivati in casa Apple, avrebbero dei problemi a ricaricarsi con il cavo inserito a schermo spento; il cosiddetto #chargegate potrebbe essere però causato da iOS 12, e un futuro aggiornamento del sistema operativo potrebbe presto rendere i dispositivi della mela nuovamente utilizzabili senza problemi.

Forse è un problema software a causare la mancata ricarica dei dispositivi

Gioie e dolori degli smartphone moderni

È ormai una prassi che, pochi giorni dopo la presentazione di un nuovo prodotto per la telefonia mobile, spuntino i primi resoconti di malfunzionamenti e bug dei dispositivi, anche se questi magari costano – com’è il caso dell’iPhone XS e dell’iPhone XS Max – anche mille euro e più. 

L’antennagate (l’iPhone 4 riceveva male quando veniva tenuto in modo “scorretto”, il bendgate (l’iPhone 6 Plus si piegava se lasciato nella tasca posteriore dei pantaloni), il Galaxy Note 7 che esplodeva (!): problemi più o meno gravi, con il loro inevitabile hashtag, che quasi sempre coinvolgono una percentuale minima degli smartphone di un determinato modello ma che possono intaccare seriamente la reputazione del produttore, con danni per miliardi.
Confronta le offerte di telefonia mobile »

Che cos’è il “chargegate”

Dopo la presentazione dei nuovi iPhone, è arrivato anche il loro turno: pare infatti che iPhone XS e iPhone XS Max abbiano dei problemi a ricaricarsi quando lo schermo è spento e viene collegato il cavo Lightning. In alcuni casi, infatti, la ricarica parte soltanto quando lo schermo viene attivato, e non mancano situazioni in cui il dispositivo non risponde più nemmeno al tocco del display e alla pressione dei tasti.

Non sono però soltanto gli ultimi modelli di iPhone a essere coinvolti, ma anche versioni precedenti che fino a poco tempo fa si erano comportate sempre senza problemi; il che fa pensare che sia qualcosa di legato a iOS 12, l’ultima versione del sistema operativo mobile di Apple che ha fatto il suo debutto proprio qualche settimana fa. Il #chargegate potrebbe quindi durare soltanto qualche giorno, con il rilascio di un aggiornamento del sistema da parte di Cupertino.

Commenti Facebook: