Privacy e Facebook: le regole da rispettare

Il Garante ha diramato una informativa che indica le linee guida a cui debbono attenersi i gestori dei social network attivi su area europea: la tutela degli utenti va garantita e gli stessi debbono conoscere con precisione come verranno trattati i dati.

Il mondo dei social network deve rispettare le direttive europea sulla privacy con particolare riferimento al trattamento di dati personali.

I gestori di tali piattaforme, anche quelle gestite da Paesi extra-Ue, sono soggetti alle disposizioni della direttiva europea sulla protezione dei dati, nella misura in cui il funzionamento dei social network richiede l’utilizzo di “strumenti” situati fisicamente sul territorio dell’Ue.

I Garanti chiedono che i social network avvertano gli utenti sulla necessità di ottenere il consenso informato dell’utente prima di permettere a terzi di accedere ai dati contenuti nel suo profilo, sulla possibilità di cancellare i dati personali contenuti nei profili-utente che siano disattivati (fatta salva la loro conservazione, in casi specifici, per contrastare comportamenti illeciti); mettere a disposizione strumenti facili e immediati per consentire agli utenti l’esercizio dei diritti previsti dalla normativa (accesso, rettifica, cancellazione); dare la possibilità agli utenti di navigare e utilizzare i servizi anche attraverso pseudonimi; adottare idonee misure di sicurezza come precauzione ai rischi di spam».

È necessario che vi sia la possibilità di escludere l’indicizzazione sui motori di ricerca delle informazioni contenute nel profilo utente. L’informazione facilmente comprensibile dagli utenti è uno degli aspetti cruciali sui quali sensibilizzare i gestori dei social network. I social network debbono inoltre adottare ogni misura esistente a tutela dei più giovani, per rendere l’approccio alla Rete quanto più sicura e soddisfacente possibile.

ha diramato una informativa che indica le linee guida a cui debbono attenersi i gestori dei social network attivi su area europea: la tutela degli utenti va garantita e gli stessi debbono conoscere con precisione come verranno trattati i dati.

Il mondo dei social network deve rispettare le direttive europea sulla privacy con particolare riferimento al trattamento di dati personali.

I gestori di tali piattaforme, anche quelle gestite da Paesi extra-Ue, sono soggetti alle disposizioni della direttiva europea sulla protezione dei dati, nella misura in cui il funzionamento dei social network richiede l’utilizzo di “strumenti” situati fisicamente sul territorio dell’Ue.

I Garanti chiedono che i social network avvertano gli utenti sulla necessità di ottenere il consenso informato dell’utente prima di permettere a terzi di accedere ai dati contenuti nel suo profilo, sulla possibilità di cancellare i dati personali contenuti nei profili-utente che siano disattivati (fatta salva la loro conservazione, in casi specifici, per contrastare comportamenti illeciti); mettere a disposizione strumenti facili e immediati per consentire agli utenti l’esercizio dei diritti previsti dalla normativa (accesso, rettifica, cancellazione); dare la possibilità agli utenti di navigare e utilizzare i servizi anche attraverso pseudonimi; adottare idonee misure di sicurezza come precauzione ai rischi di spam».

È necessario che vi sia la possibilità di escludere l’indicizzazione sui motori di ricerca delle informazioni contenute nel profilo utente. L’informazione facilmente comprensibile dagli utenti è uno degli aspetti cruciali sui quali sensibilizzare i gestori dei social network. I social network debbono inoltre adottare ogni misura esistente a tutela dei più giovani, per rendere l’approccio alla Rete quanto più sicura e soddisfacente possibile.

Commenti Facebook: