Prima casa, forte calo dei mutui

Il mercato dei mutui è chiaramente in discesa. Nell’ultimo trimestre del 2011 si è registrata una diminuzione pari al 31,3% rispetto lo stesso trimestre del 2010; considerando tutto l’anno invece, il calo raggiunge il 14,3%.

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

I dati emergono dall’ultimo rapporto Istat su mutui e compravendite immobiliare. Nello specifico, durante il quarto trimestre dell’anno scorso, la richiesta di mutui è diminuita rispetto il 2010, con un totale di 144.709 finanziamenti concessi.

In particolare, quelli che sono garantiti da ipoteca immobiliare (circa 100 mila mutui) sono calati del 19,6%. Tuttavia, i mutui senza ipoteca immobiliare sono diminuiti del 48,2%, essendo stati in totale 44.687 i finanziamenti concessi.

Prendendo in considerazione l’intero anno, il calo dei mutui nel 2011 rispetto al 2010 è stato del 14,3%; in particolare, i mutui ipotecari sono scesi dell’8,4% e quelle senza ipoteca del 22,9%.

Il rapporto analizza inoltre un periodo più lungo di tempo, ottenendo risultati simili. Difatti, rispetto al 2006, il totale di mutui richiesti è calato del 29% (con garanzia ipotecaria del 27,6% e senza del 31,3%).

Il trend negativo riguarda tutte le regioni e tipologie di mutuo. I dati più notevoli si osservano soprattutto al Centro del Paese, con un calo del 62,7% dei mutui senza garanzia ipotecaria. Per quanto riguarda i mutui ipotecari, sono calati sopratutto nelle Isole, registrandosi un andamento negativo pari al 27,9%.

In generale la diminuzione dei mutui garantiti da ipoteca nelle grandi città (-17,3%) è inferiore rispetto quello osservato negli altri paesi (-21,2%), intanto che i finanziamenti senza costituzione di ipoteca immobiliare registrano una riduzione maggiore nelle grandi metropoli (-51,1%).

Commenti Facebook: