Preventivo Prestito: tutto ciò che devi sapere per chiedere un finanziamento

Se si è alla ricerca di un prestito, il modo ideale per cominciare è quello di confrontare più preventivi online. E’ fondamentale però saper leggere bene il preventivo prestito, distinguendo tra TAN e TAEG, il numero di rate e la durata del finanziamento, i costi accessori, costi di incasso, polizze assicurative associate. etc. Ecco tutto ciò che devi sapere sul preventivo prestito.

confronto preventivo prestiti online
Preventivi prestiti: come leggerli per individuare il finanziamento più conveniente
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Quando si desidera chiedere un finanziamento, il miglior modo per iniziare è confrontare preventivi prestito. Solitamente i preventivi prestiti vengono richiesti online, con i dati che provvede il consumatore (è garantita la loro riservatezza).

I preventivi sono gratuiti e non impegnano il cliente alla richiesta formale del prestito. Perciò è consigliabile chiedere preventivi a un gran numero di banche, per costruire un’ampia base sulla quale scegliere il futuro finanziamento.

Qualora fosse necessario, si può chiedere l’intervento di un operatore, ma in genere il confronto preventivi prestito è un’operazione molto semplice. Ciononostante, vi sono delle voci che bisogna conoscere bene al momento di leggere il preventivo, in modo da fare una corretta valutazione iniziale, risparmiando tempo e fondamentalmente evitando sorprese o costi accessori non identificati inizialmente.

Preventivo prestito: come leggerlo

Innanzitutto si deve verificare il tasso di interesse applicato e il numero delle rate per rimborsare l’importo richiesto; poi occorre valutare con attenzione la modalità di pagamento, controllare che siano segnalati le penali e altri condizioni in caso di mora, accertarsi che sia riportato il TAN (Tasso di Interesse Nominale), il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) e tutti i costi compresi ed esclusi associati a quest’ultimo; infine vanno considerate eventuali assicurazioni aggiuntive e analizzate che tipo di garanzie vengono richieste.

Sicuramente il criterio più utile per la valutazione dei diversi preventivi prestiti e confrontare le offerte è il TAEG; questo parametro considera non solo il “tasso effettivo” del prestito, ma anche la maggior parte delle spese accessorie obbligatorie relative al finanziamento, ovvero costi assicurativi e di incasso del bollettino postale o del RID , tra i più importanti.

In effetti, sono queste le spese che “gonfiano” notevolmente la rata, pur essendo piccoli importi, perché si ripetono ogni mese e complessivamente raggiungono una somma considerevole. Occorre quindi assicurarsi che quei costi non siano richiesti in una seconda voce dalla banca.

Infine, nel valutare un preventivo è necessario conoscere il significato di ogni voce, in modo tale da sapere con precisione quale sarà il costo effettivo che si dovrà pagare per il finanziamento.

Per confrontare diversi preventivi in maniera semplice e veloce, SosTariffe.it mette a vostra disposizione un nuovo comparatore di prestiti online.

Confronta Prestiti

Commenti Facebook: