Prestito per auto a rate: interessi e richiesta

Come ottenere un prestito per auto a rate? Come funzionano interessi e richiesta? Acquistare un’auto nuova o usata può essere molto semplice (anche per chi non dispone di busta paga), basta sapere quali documenti presentare e qual’è la giusta formula di risparmio. In questa guida sveliamo passo dopo passo cosa fare e quali sono i migliori prestiti online a confronto.

Acquistare un'auto nuova o usata in poche mosse

Non tutti possono permettersi di acquistare un’auto nuova o usata pagando in unica soluzione, per questo sapere come ottenere un prestito per auto a rate, quali sono gli interessi applicati e come fare richiesta, è essenziale per chi vuole guadagnarsi un nuovo gioiellino e risparmiare non solo sul prezzo del veicolo ma anche sui finanziamenti.

Cos’è il prestito per auto a rate

Il prestito per auto a rate è una forma di finanziamento personale disponibile presso la maggior parte dei rivenditori d’Italia, studiato appositamente per chi non può acquistare un’auto nuova o usata pagandone immediatamente il prezzo integrale. Come i mutui, queste forme di finanziamento non vengono concesse per l’intero importo del veicolo ma solo per una parte e il costo degli interessi e delle rate dipenderà tanto dal prestito quanto dal costo della vettura (è naturale che chi acquista una Fiat 500 ad esempio, spenderà meno rispetto a chi sceglie una Mercedes).

Questo tipo di prestiti prevede l’applicazione di un tasso d’interesse fisso, che non varia nel tempo e non comporta modifiche nell’importo delle rate, a tutto vantaggio del richiedente. Il piano di rimborso è in soluzioni mensili, di solito addebitate su conto corrente, ma ma è possibile pagare anche con bollettino bancario o postale. Il prestito per auto a rate viene concesso grazie a speciali convenzioni, accordi tra rivenditore  e istituti di credito che prevedono la mediazione da parte del primo ai secondi di tutte le pratiche di richiesta.

I finanziamenti auto da concessionario coprono massimo l’85% del prezzo reale della vettura, per un importo che non supera di solito le 35.000 Euro; nei prestiti per auto usata invece il limite di finanziabilità viene stabilito dai listini Eurotax. Tuttavia è possibile optare per altri finanziamenti a condizioni più convenienti e flessibili: per confrontarli basta utilizzare il nostro motore di ricerca.
Confronta finanziamenti auto

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Rate interessi e richiesta

Quando il prestito per auto a rate viene chiesto presso rivenditore, è quest’ultimo a raccogliere i documenti necessari dall’acquirente e a trasmetterli alla banca. Se la procedura si conclude con esito positivo, il finanziamento viene erogato direttamente al concessionario e, da quel momento, scatta per il richiedente l’obbligo di iniziare a pagare le rate comprensive di interessi. Come inoltrare la richiesta? Il documento generalmente richiesto è la busta paga, ma i liberi professionisti possono presentare la dichiarazione dei redditi oppure copia dell’estratto conto corrente in caso di redditi provenienti da affitto. Chi non dispone di entrate fisse deve trovare un garante, o, in alternativa, accendere un’ipoteca su beni immobili.
prestito per auto a rate
Acquistare un’auto nuova o usata con un prestito per auto a rate e farne richiesta, significa valutare gli interessi applicati. E’ importante sapere che quando si parla di prestito a “tasso zero” bisogna accertarsi che questa condizione riguardi il TAN. Se il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) invece non è a “tasso zero” occorre trovare il finanziamento con applicazione delle percentuali più basse al di sotto del 3% (ecco i finanziamenti online a confronto) perché è questo ad incidere sul costo delle rate, comprendendo spese di istruttoria, commissioni d’incasso, bolli e imposte.
Prestiti personali online

Commenti Facebook: