Prestito giovani e start up, una strada per il futuro

In un momento di forte crisi nel settore del lavoro dipendente, sono più numerosi i ragazzi che vogliono avviare un’attività, una start up per costruirsi la strada per il futuro. Dove trovare un prestito giovani adatto alla proprie tasche? Esistono finanziamenti Statali Europei o altre soluzioni per imprenditoria giovanile? Ecco cosa fare per iniziare e le risposte che cercavate.

Imprenditoria giovanile. Finanziamenti Statali, Europei e prestiti

Avviare una start up è un desiderio che si affaccia spesso nei progetti di vita delle nuove generazioni, che non riescono a vedere una strada per il futuro nel mondo del lavoro dipendente. Troppo spesso vengono proposti contratti a progetto, lavoro nero e soluzioni incerte, per questo iniziare da zero un’attività, anche di modeste dimensioni e buttarsi nell’imprenditoria giovanile potrebbe essere l’idea giusta. L’aiuto arriva dal prestito giovani delle banche online, ma anche da finanziamenti Statali ed Europei.

Start up: come iniziare da zero

Una start up inizia sempre da una buona idea o da un progetto imprenditoriale definito. Si può prendere spunto dalle attività già intraprese da altri o tentare la fortuna da soli, ma con qualche accorgimento. Di qualsiasi settore si tratti (ricettività, ristorazione, abbigliamento etc etc…) bisogna fare accurate ricerche di mercato per mettere a fuoco la zona adatta in cui si intende aprire il negozio o la struttura si rischia il flop. Importantissimo è il budget a disposizione: nessun sogno diventa realtà senza un po’ di denaro alle spalle o senza un prestito giovani.
Scopri i migliori prestiti
Se la start up necessita l’apertura di partita Iva è bene avere un socio fidato (o più soci) con cui affrontarne le spese, ma esistono settori in cui per avviare attività commerciali non è necessaria l’iscrizione alla Camera di Commercio o la Registro delle Imprese (vedi l’avvio di un bed&breakfast saltuario ad esempio). Attenzione alla scelta del commercialista: come per tutti i professionisti – compresi gli avvocati- si devono richiedere più consulenze prima di affidarsi ad una persona.

Quando l’iniziativa c’è, serve solo ottenere la materia prima per realizzarla, come un prestito giovani (o più prestiti) delle banche online e i finanziamenti Statali o Europei: ecco come prendere la giusta strada per il futuro sfruttando le soluzioni imprenditoria giovanile.

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Prestito Giovani: le soluzioni delle banche online

Confrontando i finanziamenti della banche online puoi trovare in pochi secondi un prestito adatto alle tue tasche e perfetto per realizzare il tuo progetto. Iniziamo da Findomestic, che eroga prestiti personali 100% online con firma digitale, potendo cambiare la rata senza costi e a zero spese accessorie, ecco un ESEMPIO:

  • un prestito giovani di 15.000 Euro (importo totale dovuto dal consumatore 19.200 Euro) può essere restituito in 96 rate da 200 Euro al mese, Tan fisso 6,36% e Taeg fisso 6,58%.

Credem invece, oltre ai mutui flessibili, propone “Avvera”, il prestito personale rapido con cui richiedere da 3.000 a 30mila Euro con piano di rimborso da 24 a 120 mesi. Ubi Banca offre finanziamenti pensati appositamente per le start up, con tasso variabile su importi anche fino a 50.000 Euro e per qualsiasi settore si voglia investire. Il piano di rimborso va da  18 a 60 mesi ed è comprensivo di un eventuale periodo di preammortamento fino a 12 mesi per agevolare la fase di avvio della nuova attività. Questo prestito giovani è perfetto per pagare le spese di avviamento, gli investimenti produttivi e l’eventuale assunzione di personale.

Oltre alle soluzioni delle banche online è possibile attendere i bandi per finanziamenti Statali o Europei. Di seguito qualche informazione in più.
prestito giovani start up

Finanziamenti Statali, Europei e imprenditoria giovanile: una strada per il futuro

Esistono finanziamenti Statali e Regionali in supporto alle start up, ma non funzionano esattamente come il prestito giovani: si tratta perlopiù di incentivi ad imprese da avviare o già avviate che, per essere accettati, necessitano della presentazione di un business plan e di un co-finanziamento con risorse proprie o finanziamenti bancari del 25%. Per confrontare i prestiti utilizza il motore di ricerca di SosTariffe.it.
Trova prestiti online
L’erogazione del contributo avviene anche solitamente per tranche, dopo aver accertato l’avviamento e l’avanzamento dei lavori: la prima quota può essere richiesta a titolo di anticipo previa presentazione di fideiussione bancaria o polizza assicurativa. Per saperne di più sui supporti ai progetti di imprenditoria giovanile basta collegarsi al portale di Invitalia e scoprire come funzionano gli strumenti Smart&Start, Contratto di Sviluppo, Autoimprenditorialità e altri. Gli incentivi e i bandi Regionali aggiornati al 2016 si trovano invece sul sito Pmi.

Tutte le soluzioni prestito giovani a marchio “Europa” adatte alle start up su Obiettivo Europa, sono gestite direttamente dall’UE e riguardano i seguenti settori: Agricoltura e Sviluppo Rurale – Ambiente e Clima – Audiovisivi e Cinema – Cooperazione – Cultura e Turismo – Energia – Formazione – Giustizia – Competitività, Imprese e Start up – Politica – Comunicazione -Ricerca – Salute.

Trova ora la tua strada per il futuro!
Confronta mutui online

Commenti Facebook: