Prestito conveniente: come scegliere il migliore?

Sul mercato bancario oggigiorno l’offerta di prestiti è vastissima. Ma come scegliere il prestito più conveniente secondo le proprie esigenze? Controllare il TAN e il TAEG, le spese accessorie, l’obbligo o meno di polizze assicurative, la presenza di un garante, la durata del prestito e l’ammontare delle rate sono i punti principali a cui si deve fare attenzione al momento di scegliere un finanziamento. SosTariffe.it ti spiega le regole più semplici per trovare il prestito più conveniente.

Il TAN e il TAEG del prestito

Il TAN è forse il parametro più importante quando si devono mettere a confronto i diversi prestiti. Si tratta del Tasso Annuo Nominale, ovvero il tasso di interesse che determina l’importo finale delle rate. Naturalmente, quanto più basso sarà il TAN, minore sarà la rata del prestito.

Attenzione però perché i prestiti prevedono altre spese che non sono incluse nel TAN, ma nel TAEG. Il valore di quest’ultimo quindi è tanto o più importante di quello del TAN.

In effetti, il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), è formato dal TAN e dalle Spese accessorie, e rappresenta meglio il costo reale del prestito. Ma quale sono le spese accessorie?

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Le Spese Accessorie

Molte banche e finanziarie prevedono una gran quantità di spese accessorie, che sono quelle non strettamente vincolate al rimborso del denaro, ma piuttosto legate alla gestione del finanziamento. Ecco le più importanti spese accessorie:

  • Spese di istruttoria
  • Spese di incasso e gestione rata
  • Spese di chiusura della pratica
  • Imposta di bollo
  • Costo delle comunicazioni periodiche
  • Costo di un’eventuale polizza assicurativa

La polizza assicurativa

L’obbligo di sottoscrivere una polizza assicurativa non è previsto da tutte le banche e istituzioni finanziarie. Perciò, bisogna controllare se sono previste coperture assicurative o meno, dato che il loro costo inciderà sicuramente sul valore della rata.

Tuttavia, ricorda che l’assicurazione è capace di offrire una certa tranquillità al momento della restituzione della rata, tutelandoti dal rischio di insolvenza in caso di malattie gravi, infortuni permanenti, decesso e/o improvvisa disoccupazione.

Il garante

Oltre alla tua solvenza economica, la segnalazione di un garante aumenta la possibilità di vedersi accettata la richiesta di prestito. Il garante, in qualità di fideiussore, assicura il regolare pagamento delle rate e perciò rappresenta una sicurezza importante per le banche.

Durata e importo delle rate

Allungando la durata del prestito si riduce l’importo della rata mensile, e quindi diventa una spesa più semplice da sostenere. In effetti, distribuendo su più anni il peso delle rate, la possibilità di veder accettata la tua richiesta di finanziamento aumenta.

Commenti Facebook: