Prestiti personali per consolidamento debiti: pregi e difetti

Molto in voga in questo momento storico il prestito per il consolidamento può essere una soluzione conveniente per risolvere i propri debiti. Che cosa sono i prestiti per consolidamento? Quali possono essere i pregi e i difetti di tale accorpamento di più prestiti? Ecco qualche consiglio per chiarirsi meglio le idee.

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Il prestito per il consolidamento è una forma di finanziamento che permette di unire diversi prestiti che si sono attivati accorpandoli in un’unica rata, che può essere più bassa del totale di tutti i canoni dei prestiti attivati singolarmente.

Riduzione, dunque, dell’importo mensile da pagare, l’opportunità di poter sottoscrivere altri prestiti aggiuntivi e la presenza di una sola persona alla quale dover restituire il prestito sono alcuni dei vantaggi che il prestito per il consolidamento dei debiti offre.

Per poter accedere a questa forma di finanziamento è necessario:

  • avere tra i 18 e i 75 anni,
  • essere residenza in Italia,
  • essere solvibili economicamente,
  • non essere mai stati indicati come cattivi pagatori.

Non sono richieste garanzie tramite immobili e se si è pensionati o pubblici dipendenti si può richiedere la cessione del quinto del proprio salario come pagamento al prestito.

Esistono, tuttavia, una serie di svantaggi da valutare nel momento in cui si chiede un prestito per consolidamento:

  • il periodo del prestito si allunga e dunque si allunga anche il periodo di interessi dovuti,
  • solitamente la percentuale del tasso di interesse è più alto,
  • prima di concedere il prestito viene solitamente verificato se ci sono stati in passato procedimenti di estinzione anticipata di altri prestiti.

Valutate anche il Taeg, l’indice del finanziamento, prima di sottoscrivere questa tipologia di prestito.

 

Commenti Facebook: