Prestiti: come difendersi se le banche sgarrano

Quando un prestito, un mutuo o comunque un qualsiasi tipo di finanziamento presenta un tasso d’interesse troppo elevato è opportuno chiedersi se si sia raggiunto il limite consentito. Ecco come difendersi nel caso in cui il tasso d’interesse risultasse oltre il limite, superato il quale ci si ritrova di fronte a una vera e propria illegalità. 

Ecco come scoprire se un tasso d'interesse supera i limiti imposti dalla legge

Il tasso di interesse di un prestito, di un mutuo o di un finanziamento può risultare, in alcuni casi, anche molto elevato. Per ogni tipologia di tasso d’interesse viene definito un limite preciso superato il quale l’Istituto di credito è tenuto a contenere i propri tassi di interesse entro precisi limiti.

La Banca d’Italia, a tal proposito, stabilisce ogni tre mesi, ai sensi dell’art. 2 della Legge n° 108 del 7 marzo 1996, come modificato dal D.L. 70/2011, quali sono i tassi di interesse medi per un prestito o un finanziamento da cui è possibile calcolare i tassi d’interesse limite. Superati questi valori massimi subentra, immediatamente, l’infrazione della legge.

I limiti stabiliti si basano sul tasso effettivo globale medio registrato nel trimestre che viene incrementato del 25% e a cui si aggiunge un ulteriore 4%. E’ importante sottolineare, inoltre, che la differenza tra il tasso limite e il tasso medio non può superare un valore massimo di 8 punti percentuali.
Scopri i prestiti più convenienti

Quando il tasso d’interesse del proprio prestito, ad esempio, supera i limiti massimi e, quindi, si è soggetti a un tasso troppo elevato è possibile effettuare un reclamo alla propria banca o comunque alla finanziaria che ha concesso il prestito. Nel caso in cui l’istituto in questione non dovesse effettuare modifiche ai tassi d’interesse sarà possibile rivolgersi all’Arbitrato bancario e finanziario e, in ultima istanza, all’Autorità giudiziaria presentando una perizia econometrica. 

Come richiedere un prestito con un tasso d’interesse basso

Quando la propria banca propone prestiti con un tasso di interesse molto alto o sospetto è opportuno guardarsi intorno e valutare altre alternative per richiedere un prestito. SosTariffe.it offre un servizio di comparazione che permette, indicando l’importo del prestito di cui si ha bisogno, di avere una panoramica completa sulle proposte dei vari istituti di credito. 

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Commenti Facebook: