Prelievi Cardless: che cosa sono e come effettuarli

Hai un'urgenza improvvisa, ti servono dei contanti e ti ricordi di aver lasciato a casa la tua carta e pensi a quanto tempo ti ci vorrà per fare l'operazione allo sportello. Se la tua banca ti offre i prelievi cardless puoi comunque effettuare la tua transazione in pochi minuti dall'ATM.

Prelievi Cardless: che cosa sono e come effettuarli

Utilizzare le carte di credito è diventata una vera e propria abitudine, soprattutto nelle grandi città. Puoi pagare il biglietto del tram, un caffè o la spesa senza dover tirare fuori tutto dalla borsa o dalle tasche in cerca dei contanti. A volte però avere un po’ di liquidi a disposizione è necessario, ma come fare se proprio in quel momento ti accorgi di non avere con te la carta?

Le banche hanno aumentato notevolmente i servizi digitali a disposizione degli utenti. Adesso dallo smartphone si può controllare ogni movimento su conti e carte e si possono effettuare le operazioni in modo molto semplice. Tra le innovazioni recenti è stata resa disponibile anche la possibilità di fare prelievi cardless, significa senza carte fisiche.

La tessera plastificata può essere sostituita dallo smartphone degli utenti. Vediamo in cosa consistono queste operazione e come puoi effettuare il tuo primo prelievo senza supporto fisico.

Prelievi cardless: come funzionano

Innanzitutto è importante verificare se tra le funzionalità che hai attive con il tuo contratto questa tipologia di funzione è prevista dall’emittente o dall’istituto. Puoi conoscere tutti i dettagli delle offerte delle migliori carte di credito utilizzando il comparatore di SOStariffe.it, uno strumento che analizza per te le promozioni, le condizioni e i servizi e ti aiuta a capire quali sono quelli che rispondono meglio alle tue esigenze.

Per quanto riguarda i prelievi dagli ATM senza carte di debito, il primo passo da fare è scaricare l’app della tua banca (se non è già stato fatto). E poi le procedure e le condizioni possono essere leggermente differenti a seconda della tua banca.
Scopri le migliori carte »

Come puoi prelevare senza carta con codice OTP

Entra nel tuo profilo con codice cliente e password. Dopo di ché le strade sono diverse a secondo del sistema utilizzato. Vediamo come BPM permette ai propri clienti di usare il servizio di prelievi cardless. Una volta effettuato il login, puoi selezionare la voce operazioni senza supporti fisici quindi scegli il tuo conto o la carta su cui vuoi che sia addebitata l’operazione. A questo punto ti sarà richiesto di digitare la somma che vuoi prelevare.

Una volta partita la richiesta in pochi secondi riceverai un codice OTP di quelli usa e getta, vale solo 30 minuti in genere.  Si tratta di una misura per garantire la massima sicurezza dei tuoi dati e del tuo conto corrente. Il timer ti indicherà quanto tempo hai ancora a disposizione prima che il tuo codice temporaneo scada.

I prelievi senza carta non possono essere effettuati in qualsiasi ATM è necessario che gli sportelli automatici siano abilitati. Ogni banca che offre il servizio indica quali sono i dispositivi. Il meccanismo che permette di effettuare queste transazioni cardless si basa su un sistema automatico che accede al conto e addebita l’importo in modo da poter procedere all’erogazione della somma richiesta.

Opera con il QR Code e l’app

L’alternativa presuppone la creazione di un QR Code con la tua app, è il sistema adottato ad esempio per chi ha un conto con carte Intesa Sanpaolo con la funzione O-Key Smart attiva.

Per procedere all’operazione dovrai avere con te solo il cellulare sul quale hai scaricato l’app della banca. Se non sono state abilitate le operazioni online e i sistemi di sicurezza 3D non sarà possibile effettuare il prelievo cardless.

Una volta trovato il tuo ATM dovrai semplicemente toccare un lato dello schermo, nello stesso tempo dall’app seleziona il menu Prelievi cardless. Sul display apparirà un QR Code che devi inquadrare con il tuo smartphone. A questo punto la tua applicazione e l’ATM dovrebbero collegarsi in automatico e potrai procedere:

  • seleziona l’importo
  • scegli se addebitare su conto o carta
  • inserisci il PIN o usa la tua impronta digitale

Prenota il tuo prelievo

Se hai un conto con UniCredit e hai attivato il servizio Banca Multicanale puoi usare il servizio di prelievo senza carta. Come cliente di questo istituto  dovrai scaricare l’app con la quale gestire il tuo conto e i movimenti della carta. Il sistema per effettuare l’operazione è un po’ differente rispetto agli altri due appena analizzati.

Con Intesa Sanpaolo la procedura per prelevare senza carta devi prenotare la transazione con l’app, poi trova lo sportello automatico smart più vicino a te. Quando raggiungi l’ATM, attiva l’applicazione. Nel menu Altro troverai l’opzione per il prelievo smart senza carta. Seleziona Preleva, la cifra l’hai già preimpostata quando hai prenotato l’operazione. Non ti resta che scansionare il QR Code sullo schermo dell’ATM e recupera l’importo.

Pro dei prelievi cardless

Gli esperti citano tra i vantaggi di questo nuovo metodo di prelievo la maggiore sicurezza che ti garantisce. Il non dover estrarre la propria carta e digitare il PIN (se usi l’impronta digitale o i codici usa e getta) ti permette di proteggerti dal furto dei dati. I codici che utilizzi creano un ponte tra app e ATM solo temporaneo, non c’è quindi da preoccuparsi.

Ovviamente il pro che tutti sottolineano è la comodità di poter effettuare il prelievo anche se si è dimenticata la carta a casa. Serve solo lo smartphone. Non devi fare sforzi di memoria per usare questo servizio, i codici sono generati al momento e scadono in pochi minuti.

L’operazione può essere collegata solo alle carte di debito, anche questa scelta è legata alla sicurezza dei tuoi risparmi. L’importo disponibile con i bancomat è limitato al saldo già accreditato sul conto, con le carte di credito invece si può accedere a somme che la banca ti anticipa.

In ogni caso per assicurarti una maggiore sicurezza puoi controllare ogni movimento della tua carta e il saldo del conto con l’app. Le nuove impostazioni ti permettono anche di creare dei limiti personalizzati in base alle tue abitudini di spesa, e ti segnalano se stai sforando il tuo solito budget.

Il servizio è gratuito e in genere i limiti sulla somma che puoi prelevare con queste operazioni sono gli stessi che devi rispettare per i prelievi con bancomat.

Cosa si può migliorare

Il contro è che non tutti gli istituti ti permettono di fare queste operazioni. E puoi riscontrare alcuni problemi tecnici. Il più diffuso è legato alla luce e all’inquadratura del QR Code. Per evitare che il prelievo non vada a buon fine con i sistemi che funzionano con QR Code devi posizionarti proprio di fronte all’ATM se il display è in parte illuminato dal sole o è in ombra lo smartphone non riuscirà a leggere il codice.

Uno dei contro è il fatto che con alcuni sistemi si ha poco tempo per ultimare l’operazione. Se per esempio attivi il timer e non trovi immediatamente uno sportello abilitato dovrai ripetere l’operazione. E in altri casi devi prenotare prima di poter procedere.

Il vero limite al momento è legato al fatto che non tutti gli istituti hanno implementato le innovazioni necessarie a procedere con i prelievi cardless. Inoltre se sei un cliente tradizionale e poco tecnologico potresti trovare il processo troppo complesso anche se la banca ha studiato una procedura abbastanza semplice.

Dovrai inoltre avere un collegamento internet stabile e sicuro per poter effettuare il prelievo con le applicazioni. Se non c’è campo o hai il telefono scarico sarai punto e a capo.

Come pagare senza carte

Le innovazioni non sono terminate qui. Sono sempre di più gli istituti che offrono ai clienti la possibilità di avere carte digitali, hanno le stesse caratteristiche delle comuni tessere plastificate ma sono interamente virtuali.

Le scarichi sullo smartphone e compi le tue operazioni semplicemente mostrando un QR Code in cassa al supermercato, al cinema o in molti punti vendita abilitati. Sono carte che vengono lette dai lettori POS e puoi quindi tranquillamente pagare accostando il tuo cellulare al dispositivo.

In questo caso si tratta di una vera e propria versione immateriale della tua carta di credito o di debito. Dovrai inserire il PIN per operazioni superiori ai 25 euro e avrai i limiti di prelievo e di pagamento che sono presenti nel tuo contratto.

Con questo sistema, come con i prelievi cardless, si abbassano notevolmente le possibilità di clonazione della tua carta. Inoltre sul display apparirà un QR Code o il fronte della carta, ma non il CVV per le operazioni online. Pessima notizia per chi vuole sottrarti i dati per utilizzarli online.

Lo smartphone e le App sono divenute il vero cuore delle tue attività finanziare e dalla gestione dei tuoi risparmi.

Commenti Facebook: