Poste luce e gas: come saranno le offerte

Poste Italiane prepara il grande salto con il debutto nel mercato delle offerte luce e gas. A partire dal 2022, infatti, l'azienda farà il suo ingresso nel settore energetico proponendo nuove tariffe per i suoi clienti con l'obiettivo di diventare uno dei primi 5 operatori sul mercato. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulle offerte luce e gas di Poste Italiane in arrivo a partire dal prossimo anno.

Poste luce e gas: come saranno le offerte

Il mercato energetico italiano si prepara a registrare il debutto di Poste Italiane. L’azienda, oramai sempre più punto di riferimento grazie alla sua enorme gamma di servizi, si prepara ad entrare nel settore della vendita di luce e gas. Come confermato dall’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, il lancio delle offerte luce e gas è previsto per il 2022, poco prima della liberalizzazione del mercato che partirà il 1° gennaio del 2023.

Del Fante ha già chiarito quali saranno gli obiettivi di Poste Italiane per il mercato delle offerte luce e gas: “Negli ultimi 4 anni ho imparato che Poste è una società molto bene organizzata e se non si programma, se non si fissano obiettivi, la macchina non reagisce. Gli obiettivi fissati sono obiettivi ragionevoli, raggiungibili, e siamo consapevoli che sono delle sfide ma se raggiungiamo gli obiettivi da zero potremmo essere tra i primi cinque operatori sul mercato”.

I target fissati da Del Fante per il futuro di Poste Italiane nel settore energetico sono ambiziosi. Il futuro operatore, infatti, punta (partendo da zero) a raggiungere una base di clienti di 1.1 milioni nel corso del 2024. Entro il 2025, inoltre, l’obiettivo è di raggiungere 1.5 milioni di clienti. Poste Italiane ha già confermato che proporrà un mix energetico al 100%  green.  Secondo Del Fante: “In vari segmenti abbiamo dimostrato che il nostro parco clienti è enorme, leale e siamo sempre più bravi a dare ai clienti i migliori servizi e prodotti”.

Vediamo, quindi, tutto quello che c’è da sapere sulle nuove offerte luce e gas di Poste Italiane ed, in particolare, quali potrebbero essere le caratteristiche delle soluzioni proposte dal nuovo fornitore energetico in arrivo sul mercato libero. Successivamente, inoltre, vedremo anche quali sono le altre strategie di sviluppo di Poste, operatore sempre più rilevante nel settore di telefonia mobile e ad un passo dal fare il suo debutto nel settore delle offerte fibra ottica.

Offerte luce e gas di Poste Italiane: tutto quello che c’è da sapere

Le caratteristiche delle offerte luce e gas di Poste Italiane sono, chiaramente, ancora tutte da scoprire. L’azienda ha appena avviato i preparativi per il debutto nel mercato energetico che, come detto, avverrà soltanto nel corso del 2022, quindi, tra almeno 8-9 mesi. Poste Italiane ha, però, fissato obiettivi molto ambiziosi e punta a conquistare un’ampia fetta di clienti in pochi anni.

Per raggiungere questi obiettivi, è lecito ipotizzare che Poste Italiane darà il via ad una politica di prezzi aggressiva, con l’obiettivo di crescere rapidamente. Già nei primi mesi di permanenza sul mercato energetico, le offerte di Poste potrebbero diventare una delle scelte più convenienti per le famiglie e le imprese italiane.

Tra le caratteristiche delle offerte luce e gas di Poste Italiane potrebbe esserci la convergenza con altri servizi. In questi anni, infatti, Poste ha registrato una forte crescita in diversi settori, dalla telefonia mobile ai servizi finanziari, confermando la volontà di espansione a 360 gradi. L’aggiunta delle offerte luce e gas alla gamma di servizi proposti alla clientela rappresenta un ulteriore elemento di questa strategia.

I già clienti di Poste Italiane, quindi, potrebbero accedere a soluzioni particolarmente vantaggiose ed essere in grado di dare un taglio netto alle bollette di luce e gas grazie alle nuove tariffe dell’azienda. In ogni caso, almeno per il momento, è ancora presto per entrare nei dettagli di quelle che saranno le strategie di Poste Italiane sul mercato energetico nazionale.

Di certo, però, nel giro di pochi mesi arriveranno ulteriori informazioni che ci permetteranno di avere un’idea più chiara sulle nuove offerte luce e gas di Poste. La presenta di un periodo di lancio ufficiale rappresenta già un valido punto di partenza per preparare il terreno al debutto del nuovo fornitore di luce e gas.

Prima delle offerte luce e gas arriveranno le offerte fibra ottica

Il piano di espansione di Poste Italiane è chiaro e comprende diversi settori. Prima di fare il suo debutto nel settore energetico, infatti, l’azienda ha già programmato un ambizioso programma di espansione nel settore della telefonia. Da diversi anni, con PosteMobile, l’azienda ricopre un ruolo di primo piano nel mercato italiano di telefonia mobile.

Nelle prossime settimane, invece, è previsto il debutto anche nel mercato di telefonia fissa. Come confermato anche dal nuovo piano industriale, Poste italiane farà il suo debutto nel mercato delle connessioni Internet casa nel corso del secondo trimestre del 2021, ovvero tra il prossimo mese di aprile ed il successivo mese di giugno.

Poste proporrà nuove offerte fibra ottica per consentire ai clienti di accedere ad Internet ad alta velocità (fino ad un massimo di 1.000 Mega di velocità massima in download grazie alle potenzialità della tecnologia FTTH). Ricordiamo che Poste Italiane ha annunciato il debutto nel settore delle connessioni di rete fissa lo scorso giugno.

Tramite la controllata PostePay, che gestisce anche il marchio PosteMobile, Poste Italiane ha raggiunto un accordo con Open Fiber. Grazie a tale accordo, l’operatore potrà sfruttare la rete in fibra ottica FTTH per raggiungere un’ampia fetta di utenti che avranno così la possibilità di accedere ad Internet ad alta velocità da casa.

Le offerte fibra ottica di Poste dovrebbero sfruttare soluzioni convergenti con le offerte PosteMobile. Per i clienti di rete mobile, infatti, potrebbe esserci l’occasione di attivare nuove offerte Internet casa, con connessione tramite FTTH, ad un prezzo agevolato. Abbinando il fisso ed il mobile, sarà possibile massimizzare il risparmio. Ricordiamo che PosteMobile è già presente nel settore delle offerte Internet casa ma con soluzioni Internet wireless, riservate a chi non è raggiunto dalla fibra ottica.
Attiva Casa Web di PosteMobile »

In futuro, inoltre, alla telefonia fissa ed alla telefonia mobile potrebbe essere possibile abbinare anche le nuove offerte luce e gas di Poste Italiane. In questo modo, potenzialmente, l’azienda sarà in grado di proporre un pacchetto completo per quelle che sono le principali utenze necessarie per le famiglie e le imprese italiane.

La convergenza potrebbe rappresentare un importante fattore nella crescita di Poste nel corso dei prossimi anni. Per quanto riguarda il settore della telefonia, entro il 2024 l’azienda ha già fissato l’obiettivo di raggiungere un totale di 5.1 milioni di linee complessive, compreso il mobile, puntando ad una crescita annuale del 3%. Le novità in arrivo sono oramai stabilite. Nel corso del secondo trimestre sarà il turno del debutto delle offerte fibra ottica mentre nel 2022 toccherà alle offerte luce e gas. Il programma di crescita di Poste Italiane sembra essere appena iniziato.

PosteMobile: un riferimento assoluto del mercato di telefonia mobile

L’impegno di Poste Italiane nel settore dei servizi per le famiglie e imprese è, da tempo, confermato dal ruolo di PosteMobile. L’operatore è, infatti, uno dei principali punti di riferimento del mercato di telefonia mobile e, da tempo, è l’operatore virtuale con il maggior numero di clienti attivi in Italia. In queste settimane, per ottimizzare ulteriormente i suoi servizi, PosteMobile si prepara al trasferimento sulla rete Vodafone che potrebbe garantire un ulteriore miglioramento dei servizi e, in futuro, anche la possibilità di accedere al 5G per i clienti dell’operatore.

Secondo gli ultimi dati AGCOM, PosteMobile può contare su di una quota di mercato superiore al 5% nel settore della telefonia mobile. Si tratta di un dato molto elevato che rende PosteMobile il primo operatore virtuale per numero di clienti attivi. Tutti gli altri operatori virtuali presenti in Italia raggiungono, complessivamente, una quota di mercato di poco superiore al 6%, un dato che conferma ulteriormente come PosteMobile rappresenti la principale alternativa ai quattro operatori MNO (TIM, Vodafone, WINDTRE e Iliad).

Come evidenziato anche da un recente Osservatorio di SOStariffe.it, la possibilità di puntare sulle offerte degli operatori virtuali garantisce un notevole risparmio rispetto alle offerte MNO. Le offerte PosteMobile rappresentano un chiaro esempio di questo elemento. Attualmente, ad esempio, è possibile attivare Creami WOW Weekend 30 GB. Si tratta di un’offerta con minuti ed SMS illimitati e ben 30 GB in 4G disponibile per tutti con un costo di appena 4,99 euro al mese. L’offerta è attivabile direttamente online:

Attiva Creami WOW Weekend 30 GB di PosteMobile »

In alternativa, per chi è in cerca di una tariffa più completa, c’è Creami Relax 100 che mette a disposizione minuti ed SMS illimitati e 100 GB in 4G. L’offerta ha un costo di 10 euro al mese che si riduce a 8 euro al mese a partire dal settimo mese. Anche in questo caso, l’offerta è attivabile da tutti tramite procedura online.
Attiva Creami Relax 100 di PosteMobile »

Commenti Facebook: