Portabilità conti correnti: fino a 65mila euro di sanzioni e indennizzi ai correntisti

Le nuove misure riguardanti la portabilità dei conti correnti prevedono sanzioni da 5.160 a 64.555 euro per dirigenti e dipendenti che non rispettino le norme, ovvero la gratuità del passaggio tra banche in tempi massimi di 12 giorni. E’ in esame oggi alla Camera il testo che regola la migrazione tra conti correnti, e contiene anche la polemica riforma delle Popolari.

portabilità dei conti correnti
Previste sanzioni amministrative e indennizzi ai consumatori

Con un emendamento al decreto sul sistema bancario all’esame della Camera, vengono introdotte alcune modifiche all’applicazione della normativa europea che disciplina la portabilità dei conti correnti, ovvero che consente ai clienti di una banca di trasferire il proprio conto corrente verso un’altra, in maniera completamente gratuita e in tempi ristretti, ovvero entro 12 giorni.

In particolare, l’emendamento recepisce per intero la direttiva europea del luglio 2014 su questa materia, e introduce le multe previste nel caso in cui non venga rispettata la gratuità del passaggio, oppure che esso non avvenga entro 12 giorni.

Il testo arrivato inizialmente alla commissione Finanze dal governo, faceva riferimento a un solo articolo della direttiva europea, mentre adesso la recepisce per completo. L’emendamento ora aspetta l’approvazione definitiva dell’Aula della Camera (che dovrà accadere entro il 25 marzo, data in cui scade il decreto).

Per quanto riguarda le sanzioni, il testo propone l’applicazione delle stesse multe previste dal Testo unico bancario. La “sanzione amministrativa”, recita l’emendamento, si applicherà ai “soggetti che svolgono funzioni di amministrazione o di direzione, nonché ai dipendenti”.

Oltre a queste sanzioni amministrative, il testo conferma gli indennizzi per i correntisti qualora non vengano rispettati i tempi o la gratuità del procedimento, che verranno quantificati dal Ministero dell’Economia entro i prossimi 120 giorni, dopodiché le banche avranno tre mesi per adeguarsi alle nuova norme. Il voto finale al decreto di conversione è atteso per oggi, e poi il testo andrà al Senato per la seconda lettura.

Se siete interessati a cambiare banca e approfittare dalle nuove regole in materia di portabilità, vi consigliamo di individuare i conti correnti più vantaggiosi confrontando le diverse proposte con l’aiuto del comparatore gratuito e indipendente di SosTariffe.it

Confronta Conti Online

 

Commenti Facebook: