Ponte fotovoltaico inaugurato a Londra

Sono durati ben 5 anni ma, alla fine, i lavori di realizzazione del ponte fotovoltaico sul Tamigi sono giunti a conclusione, e l’infrastruttura è stata regolarmente inaugurata. Artefice del progetto è una joint tra Network Rail, First Capital Connect e Solarcentury.

Nuove stime sull'industria dell'energia fotovoltaica
Nuove stime sull'industria dell'energia fotovoltaica

Il ponte è ricoperto da 4.400 pannelli solari che produrranno 900 mila kWh annui, utili per fornire energia elettrica alla vicina stazione di Blackfriars, contribuendo in tal modo a tagliare notevolmente le emissioni nocive (le stime parlano di una riduzione della Co2 pari a 511 tonnellate annue).

Scopri le offerte Energia »

Oltre a contribuire proattivamente alla riduzione delle emissioni nocive, il ponte sta diventando rapidamente uno dei punti di maggiore attrazione della metropoli britannica. A parlarne alla stampa è stato il CEO di First Capital Connect, David Statham, che ha spiegato come “i treni elettrici sono già la forma di trasporto pubblico più verde che esista: il nostro tetto solare offre agli utenti un viaggio ancora più sostenibile. Inoltre, ha trasformato anche il volto della stazione, che ormai è un punto di riferimento visibile a chilometri e chilometri di distanza”.

I tempi di realizzazione dell’infrastruttura hanno subito un notevole allungamento a causa delle obbligate pause nel 2012, quando Londra ospitò l’evento olimpico.

Commenti Facebook: