Pirateria online, rimossi i contenuti per studenti delle elementari

In seguito alle ultime novità di settore, l’AGCOM si è conferito la possibilità di ordinare la rimozione dei contenuti da Internet senza l’intervento della magistratura. Un’azione particolarmente incisiva che servirebbe a debellare parte della pirateria online ma che, almeno per alcuni aspetti, sta facendo discutere ben più di qualche osservatore.

Offline un sito che forniva schede per studenti elementari
Offline un sito che forniva schede per studenti elementari

A finire al centro delle polemiche è, ad esempio, l’intervenuto effettuato nei confronti del sito Internet Risorse Didattiche, finito nel mirino dell’Autorità per via del materiale “ospitato”: supporti dedicati all’insegnamento a bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria, con schede ritenute utili agli studenti, ai genitori e agli insegnanti.

Confronta offerte ADSL

Ebbene, l’AGCOM ha rivelato una violazione del diritto d’autore in alcune schede presenti, intimando al provider Aruba di bloccare l’accesso al materiale (pena una multa che può giungere a 250 mila euro). Un intervento che pare essere in linea con le sue nuove facoltà, ma che in più di qualche osservatorio ha sollevato qualche dubbio di opportunità: “sono gli alunni delle scuole primarie, gli insegnanti e le famiglie il target della lotta alla pirateria targata AGCOM?” si domandava recentemente l’avvocato Fulvio Sarzana.

Voi che ne pensate? Ritenete comunque opportuno l’intervento dell’AGCOM?

Per maggiori informazioni sulle migliori offerte ADSL vi consigliamo di consultare il nostro comparatore gratuito.

Commenti Facebook: