Perché Telekom Austria ha investito anche nella banda larga satellitare

Lo scorso febbraio, Telekom Austria ha annunciato il lancio di un servizio di connettività a Internet a banda larga fornito attraverso il satellite 16A di Eutelsat, uno dei maggiori operatori satellitari a livello globale. Stefan Amon, direttore della divisione Wholesale del gruppo di telecomunicazioni austriaco, in un’intervista a Satellite Today, appendice web della rivista Via Satellite, ha spiegato perché Telekom Austria ha investito nella banda larga satellitare

Telekom Austria, Eutelsat e la banda larga satellitare
La banda larga satellitare è una questione di valore aggiunto

Telekom Austria è uno dei maggiori gruppi di telecomunicazioni che operano in Europa, attivo non soltanto in Austria (A1), ma anche nei mercati di Bulgaria (Mobiltel), Croazia (Vipnet), Bielorussia (velcom), Slovenia (Si.mobil), Serbia (Vip mobile), Macedonia (Vip operator) e Liechtenstein (Telecom Liechtenstein), e con circa 23 milioni di clienti.

Lo scorso febbraio, Telekom Austria ha annunciato il lancio di un servizio di connettività a Internet a banda larga fornito attraverso il satellite 16A di Eutelsat, operatore satellitare attivo in Europa, Medio Oriente, Africa e molte parti dell’Asia e delle Americhe, proprietario del marchio Tooway commercializzato anche in Italia.

Eutelsat fornisce servizi fissi e mobili per le telecomunicazioni, servizi di contributi televisivi, connettività alle dorsali e accesso in banda larga per applicazioni terrestri, marittime e aeree.

La nuova offerta firmata Telekom Austria e basata sulla tecnologia satellitare di Eutelsat comprende anche servizi voce e contenuti televisivi, all’insegna del cosiddetto Triple Play.

Per quanto riguarda il servizio dati, chi aderisce alla nuova proposta del gruppo austriaco può raggiungere velocità di connessione nominali pari a 22 Mbps in download e 6 Mbps in upload. Il servizio di accesso a Internet via satellite è al momento disponibile soltanto in Austria, ma nel corso del 2015 sarà esteso anche agli altri mercati di cui sopra.

Confronta offerte di Internet Satellitare

Nei mercati in oggetto, circa un terzo delle famiglie non può accedere a Internet a banda larga per l’assenza di infrastrutture, mentre in Austria sono impossibilitati ad accedere alla Rete attraverso la tecnologia DSL di A1 circa 18.000 famiglie, stando ai dati diffusi dal gruppo di telecomunicazioni.

In Austria, dunque, il bacino di utenti tagliati fuori dalle autostrade digitali è davvero esiguo. Eppure, Telekom Austria ha deciso di investire anche nella banda larga satellitare e di avviare il lancio dei nuovi servizi proprio in Austria.

Stefan Amon, direttore Wholesale del gruppo di telecomunicazioni, ha spiegato perché alla redazione di Satellite Today: soddisfare le esigenze di connettività di cittadini, associazioni e imprese che operano in zone di frontiera e in particolare in aree montane, ove dispiegare infrastrutture di rete terrestri è difficoltoso.

Amon è consapevole che gli elevati tempi di latenza costituiscono il principale punto debole della tecnologia satellitare, ma si è detto anche sicuro che i clienti di A1 sperimenteranno un servizio che soddisferà il 90% delle loro necessità d’uso.

«Vorrei che il nostro nuovo servizio sia utile per le organizzazioni che aiutano a salvare vite umane», ha dichiarato Amon. Il riferimento è ai volontari che operano nel campo del soccorso alpino. «Non vogliamo valutare questo servizio soltanto in termini di numero di abbonati», ha aggiunto il manager di Telekom Austria.

E ancora:«Sarei felice se riuscissimo ad aiutare gli agricoltori delle regioni remote a vendere i loro migliori prodotti. Mi piacerebbe raccogliere casi di studio che testimonino i benefici forniti alle persone che ancora oggi non possono accedere a Internet a banda larga».

È una questione di valore aggiunto e di differenziazione sul mercato, ha detto Amon.

Per Eutelsat, l’accordo commerciale con Telekom Austria costituisce un altro tassello della sua espansione in Europa e una conferma del crescente interesse degli operatori di telecomunicazioni per la tecnologia satellitare della società.

«Stiamo assistendo a una crescita costante del nostro servizio a banda larga Tooway», ha detto Jean-Francois Fenech, general manager presso Eutelsat, in un’intervista alla rivista Via Satellite. Oltre 175.000 i terminali raggiunti dalla banda larga di Tooway in Europa, Medio Oriente e Nord Africa al 31 dicembre 2014.

Alla tecnologia satellitare non guardano soltanto i consumatori che vivono in aree a digital divide, ma anche le imprese che operano in località remote e le aziende che necessitano di connessioni indipendenti dalle linee fisse per evitare eventuali interruzioni di servizio o per esigenze di backup, ha aggiunto Fenech.

Il manager di Eutelsat ha infine evidenziato che le connessioni dati via satellite sono utilizzate anche dagli operatori di telefonia mobile per fornire servizi 3G e 4G LTE in regioni remote e dalle compagnie aree per offrire connettività ai passeggeri.

Commenti Facebook: