Per Fastweb è possibile un futuro da Full Mvno

Corriere delle Comunicazioni ha intervistato Danilo Vivarelli, direttore della Divisione Consumer e Microbusiness di Fastweb, sulla già ventilata possibilità per l’operatore di diventare Full Mvno, aumentando così i margini di indipendenza e autonomia nella gestione della propria base utenti, nonché per eventuali cambiamenti di rete.

Fastweb-Mobile
Per l'operatore, le prossime strategie passano dalla convergenza tra i servizi

Secondo quanto dichiarato da Vivarelli, Fastweb – che al momento è seconda sul mercato dei virtuali, con una quota del 15,5% – starebbe valutando la possibilità di compiere tale passaggio nell’ottica di una strategia di crescita di medio-lungo periodo. Diventare Full Mvno permetterebbe infatti di avere un completo controllo delle proprie sim, diventando più indipendente dalla rete ospitante e favorendo anche l’introduzione di nuovi servizi (pagamenti in mobilità con il credito telefonico, servizi di identità digitale per interfacciarsi con vari enti).
Confronta le offerte Fastweb
Vivarelli ha anche chiarito l’approccio di Fastweb a queste tematiche, inteso a una convergenza tra le varie offerte fisse, internet e appunto per mobile. A differenza della maggior parte degli operatori mobili virtuali, i clienti di Fastweb sono principalmente postpagati e caratterizzati da un uso intensivo del traffico dati. Questo comporta anche una più facile gestione per gli utenti delle problematiche relative ai propri abbonamenti, potendo infatti interfacciarsi con un unico customer care, ricevendo un’unica fattura e consultando i consumi con una sola app per tutti i servizi.

Commenti Facebook: