PC Desktop: guida all’acquisto

L’acquisto del pc desktop è da effettuare con oculatezza. Nel tempo i prezzi di questi dispositivi è calato e di molto, complice la “concorrenza” di tablet e notebook. Questa guerra ai prezzi e all’ultimo modello hanno aperto le strade ad un netto risparmio per quanti preferiscano ancora un pc vecchio stile. Vediamo quali sono i fattori da considerare nel momento in cui si sceglie un computer.

pc
Come scegliere il giusto personal computer

Non è solo questione di marca

Nella scelta del pc da acquistare l’aspetto marca non è sempre così fondamentale. E’ evidente come certi produttori siano più affidabili di altri e utilizzino componenti all’avanguardia e di qualità superiore. Ma l’assemblaggio del pc può essere anche affidato ad esperti che permetteranno una personalizzazione del pc che potrebbe anche garantire un po’ di risparmio. Quindi le scelte sono sostanzialmente due:

  • pc desktop di marca nota;
  • pc desktop assemblati (OEM).

Generalmente prima di acquistare il pc è buona norma recuperare quante più informazioni possibili su internet. Sui siti dei produttori è facile trovare tutte le informazioni necessarie, partendo da modello, per arrivare a quali componenti sono installati.

I componenti fondamentali da considerare

Tra i componenti da vagliare e caratteristiche peculiari ci sono:

  • memoria RAM
  • processore interno
  • scheda madre e scheda video (e perché no audio)
  • solidità costruttiva
  • uscite e prese

La memoria RAM di un pc è quel componente che permette di velocizzare l’esecuzione delle operazioni e gestirne di più in contemporanea. La RAM viene misurata in GB, più elevata è, più il pc è facile da gestire e non subisce rallentamenti. Ram deriva da Random Access Memory in inglese e consente di immagazzinare velocemente i dati che poi devono essere lavorati dall’unità centrale del computer. Le più moderne sono le RAM dette SDRAM DDR4. Il consiglio è di vagliare pc che abbiano 3-4 GB di Ram disponibile se non di più.

Il processore interno è il cuore del computer. Nel tempo ne sono stati sviluppati numerosi e sempre più potenti e rapidi. Quelli più moderni sono un congiunto di più chip che arrivano ad avere potenze di calcolo inimmaginabili anno dopo anno. Intel e Amd sono i due produttori più noti. La frequenza di lavoro oggi è di circa 3 Ghz. E’ questa misura da considerare in maniera prioritaria.

Scheda madre è la base che ospita numerosi chip tra i quali l’unità centrale. Visto il ruolo di primaria importanza che riveste è bene che sia di buona fattura e ben raffreddata. Se questo elemento si dovesse surriscaldare potrete buttare il pc (o comunque dovrete sostituire una parte molto costosa del pc). La scheda video è strettamente correlata alla scheda madre in quanto fisicamente collegate. In passato non era raro trovare schede video integrate direttamente alla scheda madre. Questa soluzione, ancora in uso, è la più scarsa a livello di performance.

Nella scelta di un pc nuovo orientatevi verso uno che monti una scheda video separata e abbastanza potente specialmente se avete intenzione di usare videogame o programmi di lavoro grafico.

Rimanendo sempre sul componente scheda madre, essa gestisce anche i flussi da e verso l’esterno. Quindi prese audio e video, seppur gestite da scheda video e scheda audio passano anche attraverso la “motherboard”. Verificate quante prese sono presenti. Avere un’entrata video aggiuntiva o audio vi può tornare utile nel momento in cui vorrete divertirvi a “fare” di più col vostro nuovo pc.  Ci permettiamo di suggerirvi anche di verificare la presenza della presa di rete che vi servirà per collegare il modem per navigare in rete sfruttando un servizio ADSL

Scopri l’ADSL di Infostrada

Sul capitolo della solidità costruttiva è bene verificare per prima cosa la solidità fisica delle plastiche per poi passare a leggere recensioni che vi facciano capire quali difetti costruttivi o debolezze potrà avere il vostro pc. Sarà difficile vedere come è costituito il pc internamente, ma potete chiedere comunque al negoziante di aprire la scatola e toccare con mano. In internet potreste anche recuperare alcune foto alle componenti interne. Un consiglio è essere quello di non badare troppo alla qualità delle periferiche. Mouse e tastiere spesso peccano per “debolezza” e uso di plastiche poco robuste. Ma potrete sempre cambiarle in futuro scegliendo ciò che più vi aggrada.

Quanto costa un pc desktop?

Come abbiamo detto i prezzi sono calati di molto. Potete trovare facilmente online offerte per pc discreti che partono dai 200 euro circa fino a sfiorare i 300. A questo prezzo va aggiunto naturalmente il monitor. Ecco alcune offerte per i pc desktop:

Sistema operativo

Se il pc non ha un sistema operativo, non potrete farci nulla. Si tratta del software che gestisce praticamente ogni cosa del pc e ciò che vi potrete fare. E’ comune trovare preinstallato Windows. In tal caso verificate il tipo di licenza che vi viene offerta e la presenza o meno del disco originale. In caso di preinstallazione senza disco, nel caso di formattazione sapete che dovrete andare in soccorso da qualche amico o conoscente che ne possegga uno.

Commenti Facebook: