Passera: più attenzione all’ADSL per lo sviluppo dell’Italia

Torna ancora una volta il tema dell’ADSL tra le possibili azioni del governo italiano: a parlarne questa volta è il nuovo Ministro dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti, Corrado Passera, durante un’audizione alla camera.

L’obiettivo è quello di creare un’Unione digitale tra i paesi membri della Comunità Europea e per farlo è necessario risolvere l’annoso problema del digital divide, purtroppo ancora molto presente in vaste aree del nostro paese, soprattutto a livello aziendale.

Secondo le parole pronunciate da Passera, quindi, la banda larga dovrebbe essere una delle priorità nell’azione di questo governo nei prossimi mesi, supportando al meglio gli investimenti e i lavori dei provider di servizi Internet per il rinnovamento delle infrastrutture e il lancio di una nuova generazione di rete che consenta di raggiungere degli standard di alto livello.

Il ritardo delle nostre Piccole e Medie Imprese sul mercato digitale rispetto alle concorrenti di altri paesi europei deve essere colmato al più presto e Passera promette una sempre maggiore attenzione per queste tematiche, anche a livello aziendale. Attendiamo, quindi, di avere delle azioni concrete da parte dell’esecutivo, sperando che non si riveli, anche questa volta, l’ennesimo buco nell’acqua.

Commenti Facebook: